Rottamazione cartelle in scadenza

di Redazione PMI.it

scritto il

In scadenza i versamenti della Rottamazione-Ter (chi non paga perde i benefici) e i nuovi termini per aderire alla Pace fiscale del Decreto Crescita.

In scadenza il termine per effettuare i versamenti risultati dall’adesione alla Rottamazione-Ter, ma anche per aderire alla nuova possibilità di Rottamazione e al saldo e stralcio. Dimenticare questa scadenza può costare caro, chi non paga perde i benefici. A ricordarlo è la stessa Agenzia delle Entrate-Riscossione, con un comunicato stampa.

=> Pace fiscale: rottamazione e saldo e stralcio fino a luglio

Rottamazione-Ter: pagamento

L’importante scadenza vede coinvolti circa 1,2 milioni di contribuenti che hanno aderito alla nuova possibilità di definizione agevolata dei ruoli affidati all’ente di riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, prevista dal collegato fiscale alla Legge di Bilancio (DL 119/2018). I contribuenti che hanno presentato domanda entro il 30 aprile hanno ricevuto entro il 30 giugno 2019 dall’ente della riscossione le risposte ai contribuenti sull’esito della richiesta di adesione e le indicazioni per procedere al pagamento dell’importo dovuto, privo di sanzioni e degli interessi di mora solo nei casi in cui la richiesta di rottamazione sia stata accolta.

=> Rottamazione: importi dovuti e bollettini

Ora tocca ai contribuenti: chi ha ricevuto la “Comunicazione delle somme dovute” deve iniziare a versare quanto dovuto, in caso di scelta di rateazione (massimo di 18 rate), o saldare i debiti, qualora si sia scelto di versare le somme dovute in un’unica soluzione. Il pagamento deve essere effettuato entro mercoledì 31 luglio 2019.

Il mancato, insufficiente o tardivo pagamento anche di una sola rata determina:

  • l’inefficacia della definizione agevolata;
  • il debito non potrà essere più rateizzato;
  •  l’Agente della riscossione dovrà riprendere le azioni di recupero.

In caso di rateazione, dopo la scadenza di luglio, ci saranno quelle di novembre 2019, poi febbraio, maggio, luglio e novembre di ogni anno a partire dal 2020.

Il versamento può essere effettuato:

  • presso la propria banca;
  • presso gli sportelli bancomat (ATM) abilitati ai servizi di pagamento Cbill;
  • con il proprio internet banking;
  • presso gli uffici postali;
  • nei tabaccai aderenti a Banca 5 SpA;
  • tramite i circuiti Sisal e Lottomatica;
  • online, sul portale di Agenzia delle Entrate-Riscossione;
  • con l’App Equiclick tramite la piattaforma PagoPa;
  • presso gli sportelli dell’Agente della Riscossione.

Pace fiscale: nuove adesioni

Il Decreto Crescita (DL n. 34/2019) ha inoltre riaperto i termini per aderire agli istituti agevolativi della pace fiscale. La scadenza è sempre il 31 luglio: entro tale termine è ancora possibile aderire alla Rottamazione-Ter e al saldo e stralcio. La domanda può essere presentata con il servizio web Fai D.A. te (in area pubblica o riservata) oppure tramite posta elettronica certificata (PEC).