Agevolazioni ZFU: requisiti e istruzioni

di Teresa Barone

scritto il

Requisiti, condizioni, limiti e scadenze per i beneficiari delle agevolazioni relative alle Zone Franche Urbane: la circolare del MISE.

Sono partite le agevolazioni previste per le imprese e i professionisti attivi nelle Zone Franche Urbane, beneficiari di esenzioni sia fiscali sia contributive se localizzati nelle ZFU di Pescara, Matera, Velletri, Sora, Ventimiglia, Campobasso, Cagliari, Iglesias, Quartu Sant’Elena e Massa-Carrara.

Requisiti

La circolare del MiSE del 9 aprile fissa condizioni, limiti, modalità e termini di decorrenza delle agevolazioni fiscali, specificando alcuni requisiti fondamentali che consentono di accedere alle esenzioni, tra cui: iscrizione nel registro delle imprese o a un Ordine professionale o aver aderito alle associazioni professionali indicate alla data di presentazione dell’istanza, ubicazione di un ufficio o di un locale all’interno della ZFU con attività già avviata, non essere in liquidazione volontaria o sottoposti a procedure concorsuali, appartenenza a tutti i settori di attività economica con esclusione della produzione primaria di prodotti agricoli e del settore della pesca e dell’acquacoltura.

Esenzioni

  • Imposta regionale sulle attività produttive per ciascuno dei primi cinque periodi di imposta, nel limite di 30mila euro;
  • imposta municipale propria per gli immobili situati nel territorio della ZFU e per i primi quattro anni;
  • versamento contributivo sulle retribuzioni da lavoro dipendente per i soli contratti a tempo indeterminato, o a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi.

Le domande possono essere presentate dal 4 al 23 maggio 2018 come indicato sulla normativa.