Open Innovation: guida pratica per PMI

di Redazione PMI.it

scritto il

Il manuale per PMI sulla strada del cambiamento secondo i paradigmi dell'innovazione aperta: Open Innovation Essentials for Small and Medium Enterprises.

Per ogni PMI che voglia utilizzare l’open innovation nel proprio contesto aziendale, il libro Open Innovation Essentials for Small and Medium Enterprises si rivela un utile manuale, offrendo concrete linee guida volte a utilizzare l’innovazione in azienda in maniera aperta.

Come è ormai noto a molte imprese italiane, l’open innovation è infatti un paradigma – creato dal prof. Chesbrough nel lontano 2003 e divulgato nel 2006 – che postula un un approccio diverso all’innovazione, basato essenzialmente sulla collaborazione con chi non lavora per la propria azienda, che spinge quindi a far leva sul know-how esterno per accelerare il passo nel proprio modo di fare innovazione.

Adottare questo approccio implica in un certo senso ripensare il proprio business, di sicuro le proprie strategie per l’innovazione, e per molte aziende italiane questo può significare andare incontro a un cambiamento importante.

Il libro è stato scritto da quattro esperti di innovazione, due dei quali italiani. Ciascuno affronta un particolare argomento, offrendo chiare linee guida su come utilizzare le innumerevoli risorse – umane, tecnologiche, aziendali e brevettuali – che sono dentro e fuori l’azienda.

Si parla di crowdsourcing, ovvero di come utilizzare la cosiddetta “saggezza delle masse” per generare nuove idee, nuovi concetti, nuovi prodotti e risolvere problemi legati ai progetti di innovazione (tecnici e non).

Si parla di come utilizzare il trasferimento tecnologico per aiutare un’azienda di medio-piccole dimensioni a innovare utilizzando le tecnologie altrui.

Si parla di spin-up, un modello nato in Italia ma da noi poco conosciuto (e molto più utilizzato negli USA), dove una tecnologia o brevetto non strategico può dar vita ad un business che viene poi venduto non appena raggiunto un certo livello di maturità (tipicamente la pre-industrializzazione).

Si parla di brevetti, dove cercarli, come trovarli, in che modo proteggere la propria innovazione e come non “infrangere” brevetti altrui, con conseguenti problemi legali.

Insomma, un vero concentrato di consigli e suggerimenti, oltre che di strumenti, per poter innovare apertamente e per iniziare ad utilizzare il sapere “degli altri”. Da consigliare a chi voglia avere le idee più chiare su quanto sia effettivamente ampio il paradigma dell’open innovation e su come anche una PMI lo possa utilizzare.

Libro di testo utilizzato in diverse scuole di management americane (edito da Business Expert Press), è in ultima analisi il manuale ideale per la PMI che vuole fare innovazione e sta muovendo i primi passi, in cerca di idee efficaci e percorsi concreti.