Distretti sul web: modello da replicare

di Carlo Lavalle

scritto il

L’iniziativa Distretti sul web, promossa da Google e Unioncamere e patrocinata dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha aperto i battenti lo scorso maggio a Salerno, fungendo da progetto apripista per promuovere in Italia la cultura dell'innovazione in ambitoi produttivo.

Digitalizzazione PMI => Scopri i “Distretti sul Web”

Il progetto mira alla digitalizzazione di 20 distretti italiani offrendo borse di studio a giovani laureandi o neolaureati, con l'obiettivo di accrescere la competitività  e la collaborazione all'interno di questi sistemi territoriali e favorire un migliore accesso delle PMI ai mercati internazionali.

=> Leggi le iniziative per promuovere l'export delle PMI

Il modello è replicabile: si parte incentivando un gruppo di neolaureati o laureandi con competenze in economia, marketing e management d una buona conoscenza del territorio in cui andranno ad operare.

Il punto chiave è la formazione sui principali strumenti oggi a disposizione delle imprese per avviare una propria presenza sul web.

L’economia digitale è infatti in via di espansione e molte ricerche dimostrano che le imprese attive su Internet hanno maggiori possibilità  di crescere e di creare occupazione. Soprattutto l’attività  di esportazione è responsabile di una spinta fondamentale allo sviluppo delle aziende.

=> Leggi gli obiettivi dell'Agenda Digitale in Italia

Questo processo può essere rafforzato e sostenuto da iniziative e progetti specifici, valorizzando la realtà  dei distretti industriali e le eccellenze italiane.

Come ritiene Google, i giovani, con le loro competenze digitali, possono essere gli abilitatori ideali di questo cambiamento, spingendo le imprese a cogliere a pieno le nuove opportunità  di crescita attraverso un radicamento nel mondo digitale ed una proiezione sul mercato globale.

In un contesto così difficile per le imprese e il lavoro, anche per Unioncamere è fondamentale dare spazio a competenze, idee ed innovazione per scovare nuovi mercati e individuare nuovi modi di produrre e commercializzare prodotti e servizi.