Valore Buoni Postali: se investo o sblocco oggi quanto prenderò?

di Alessandra Caparello

Quanto vale un Buono fruttifero Postale oggi: calcolo interessi e rendimento in base a investimento, scadenza e data di eventuale rimborso anticipato.

Strumenti di risparmio molto apprezzati dagli italiani, i buoni postali fruttiferi sono dei prodotti finanziari considerati sicuri in quanto emessi da Cassa Depositi e Prestiti e garantiti dallo Stato italiano. Inoltre godono di una tassazione agevolata, nessun costo per l’acquisto e rimborso del capitale maggiorato degli interessi.

Vediamo come ci calcola il loro valore investendo oggi o chiedendone il rimborso anticipato se abbiamo già investito.

Buoni postali: come si calcola il valore effettivo

Come funzionano? Tramite i BFP si possono investire i propri risparmi acquistando titoli di credito, ovvero contratti che prevedono il rimborso del capitale a scadenza, rivalutato di un certo rendimento in base al prodotto sottoscritto.

Tradotto: si bloccano i soldi investiti per un certo tempo ma è possibile ottenerne il rimborso in ogni momento. Attenzione però: gli interessi maturati si ottengono dopo alcuni mesi/anni dalla sottoscrizione. Si tratta infatti di investimenti di lungo termine, da un minimo di 4 fino a un massimo di 20 anni. Per ottenere il massimo rendimento possibile conviene tenere i buoni fino alla scadenza, altrimenti si perde parte o tutta la quota interessi.

=> Buono Risparmio Sostenibile: rendimento fisso e premio aggiuntivo

Il prodotto classico è il buono fruttifero postale ordinario, con durata 20 anni e rendimento fisso crescente maggiorato ogni anno, partendo da un interesse iniziale dello 0,05% nel primo anno fino allo 0,30% del 20° anno. Gli interessi quindi vengono riconosciuti già dopo il primo anno dalla sottoscrizione, dopodiché sono garantiti ogni biennio, mentre il pagamento avviene soltanto al momento del rimborso.

=> Buoni Fruttiferi Postali: il nuovo Rinnova

Come capire il valore di un Buono Postale

Come calcolare il rendimento di un buono postale? Questa è la domanda classica che spesso ci si pone. Facciamo un esempio usando lo strumento per il calcolo dei rendimenti dei buoni postali messo a punto da Poste Italiane. Il calcolatore è molto semplice: basta inserire l’importo  che si vorrebbe sottoscrivere e la durata dell’investimento.

Ipotizziamo un importo di 1.000 euro e una durata a breve-medio termine. Selezionando su Simula vengono poi riportati i valori di rimborso netto dei Buoni coerenti con la durata scelta e l’importo inserito.

Come sottoscrivere e riscuotere i buoni fruttiferi postali

Per sottoscrivere i buoni fruttiferi postali basta recarsi presso un qualsiasi ufficio postale, altrimenti l’operazione può essere effettuata anche online, basta essere titolari di un Libretto Smart e attivare la funzione di Risparmio Postale online. Per i Buoni cartacei il rimborso avviene in ogni momento con un valore pari all’ammontare del Buono, mentre per quelli dematerializzati il rimborso può essere ricevuto in un’unica soluzione oppure in pagamenti a rate di pari importo a partire da 50 euro e relativi multipli.