Startup Innovative: la mappa italiana delle eccellenze

di Redazione PMI.it

scritto il

In Lombardia opera oltre un quarto delle startup innovative presenti su tutto il territorio nazionale, con Milano in prima linea.

La Lombardia vanta un primato speciale in Italia, ospitando oltre un quarto delle startup innovative presenti su tutto il territorio nazionale. E’ invece il Trentino-Alto Adige a guadagnarsi il primato tenendo conto dell’incidenza di startup innovative in rapporto al numero di società di capitali, con meno di cinque anni di vita e cinque milioni di fatturato all’anno.

Secondo i dati del Ministero dello Sviluppo Economico, al 30 giugno 2021 il numero di startup innovative in Italia era pari a 13.582 (iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese ai sensi del decreto-legge 179/2012), in crescita dell’8,1% (ovvero di 1.021 unità) in confronto al dato registrato al 31 marzo 2021. Di queste, 3.627 ha sede in Lombardia, che occupa quindi il primo posto salendo sul podio (con il 26,7% del totale nazionale).

=> Startup Innovative in Italia: la fotografia 2021

Classifica delle Startup Innovative

La classifica nazionale vede in seconda posizione il Lazio (1.586, 11,7% del totale), seguito dalla Campania con 1.205 startup (8,9%), dal Veneto (1.095, 8,1%) e dall’Emilia-Romagna, con 1.071 startup (7,9%). In sesta posizione, invece, si colloca il Piemonte con 760 startup (5,6%). In fondo alla graduatoria figurano la Basilicata con 134 imprese (1%), il Molise con 77 (0,6%) e la Valle d’Aosta con 19 (0,1%).

Per quanto riguarda l’incidenza di startup innovative in rapporto al numero di società di capitali con meno di cinque anni di vita e cinque milioni di fatturato all’anno, il Trentino-Alto Adige è al primo posto con il 6%, seguito da Friuli-Venezia Giulia (5,2%) e Lombardia (5%). In coda Sicilia, Puglia a Sardegna.

A livello provinciale è Milano a vantare il primato con 2.545 startup innovative attive alla fine di giugno scorso, in pratica il 18,7% del totale nazionale. Al secondo posto Roma, che rappresenta l’unica altra provincia con oltre 1.000 startup. Seguono Napoli (607, 4,5%), Torino (495, 3,6%) e Bologna (361, 2,7%). Chiudono la top ten Padova, Bari, Bergamo, Salerno e Brescia. In ciascuna delle prime venti province sono presenti più di 160 startup, mentre nelle ultime dieci ve ne sono meno di 15. In coda Vibo Valentia con appena 5 startup innovative.