Tratto dallo speciale:

Vaccino Covid ai Caregiver: le Regioni apripista

di Redazione PMI.it

scritto il

Vaccino anti-Covid ai caregiver: alcune Regioni sono ancora indietro ma altre hanno fatto da apripista nella prenotazione e somministrazione, ecco quali.

La campagna vaccinale anti Coronavirus in Italia, in base alle nuove priorità del Piano Nazionale (con Ordinanza n. 6/2021 del 9 aprile 2021 firmata dal Commissario per l’emergenza Generale, Francesco Paolo Figliuolo), vede coinvolte prima le categorie più esposte e le persone over 80, poi la fascia 70-71 anni e i 60enni  (utilizzando prevalentemente vaccini  AstraZeneca come da indicazione AIFA). Anche i caregiver rientrano adesso tra le persone con diritto prioritario alla vaccinazione anti-SARS-CoV-2/Covid-19 (familiari conviventi, caregiver, genitori, tutori o affidatari di persone con elevata fragilità). Ci sono però differenze tra Regioni, soprattutto in termini di modalità di accesso al vaccino.

=> Caregiver: dove e come prenotare il vaccino Covid in ogni Regione

Vaccino Covid Caregiver

Le varie Regioni hanno adottato modalità differenti di adeguamento alle novità del piano vaccinale. Tra quelle che si sono mosse per prima per la vaccinazione anche ai caregiver, già a partire dal mese di marzo, figurano le seguenti.

  • Lazio: la prenotazione per i caregiver avviene chiamando il numero 06/164161841 e comunicando il codice fiscale della persona assistita. L’accesso alla vaccinazione di altri familiari / conviventi/caregiver è possibile attraverso le modalità di prenotazione per fasce di età, in base al piano vaccinale.
  • Abruzzo: ha aperto praticamente subito, prima di fine marzo, la piattaforma per le manifestazioni di interesse alla vaccinazione per i caregiver, che dovranno inserire gli estremi del codice fiscale e della tessera sanitaria sul portale sanita.regione.abruzzo.it. Da segnalare, tuttavia, una limitazione per alcune categorie di caregiver di soggetti in base alla patologia, in contrasto con le direttive nazionali.
  • Veneto: è stata un’altra Regione apripista nell’estendere la vaccinazione anche a conviventi e caregiver. Le persone fragili possono ricevere il vaccino previa convocazione. Per prenotare è online il sito unico della Regione Veneto (https://vaccinicovid.regione.veneto.it/) oppure si può prenotare il vaccino da quello della propria Ulss.
  • Puglia: il vaccino dei caregiver è andato di pari passo con quello delle persone con elevata fragilità e grave disabilità e ha preso il via a fine marzo. La persona interessata estremamente vulnerabile deve attendere la chiamata del proprio medico di medicina generale o del centro specialistico di cura. La persona interessata con grave disabilità contatta il proprio medico. La presenza di familiari conviventi e caregiver può essere comunicata al medico o al centro di cura, così che i centri specialistici li possano prendere in carico anche loro.
  • Sicilia: i caregiver e i familiari conviventi delle persone con grave disabilità non hanno bisogno di prenotazione e accedono al vaccino semplicemente dimostrando il proprio ruolo al momento della vaccinazione dell’assistito.
  • Emilia Romagna: è stata tra le prime a prevedere la somministrazione a domicilio dei vaccini per persone fragili, conviventi e caregiver mediante autocertificazione da consegnare al momento della vaccinazione. A partire dal 19 aprile possono prenotarsi per la vaccinazione anche i genitori di minori di 16 anni estremamente fragili, tramite Cup, FarmaCup e Cuptel, sempre presentando un’autodichiarazione.
  • Friuli Venezia Giulia: le prenotazioni per le persone fragili per le persone estremamente vulnerabili sono partite il 24 marzo. La prenotazione va effettuata tramite il CUP, le farmacie o tramite il Call center al numero 0434 223522. La vaccinazione è estesa anche a conviventi e caregiver.
  • Piemonte: ha aperto la vaccinazione delle persone estremamente vulnerabili 15 marzo, con la possibilità di indicare al momento dell’adesione manifestata attraverso il medico di famiglia, anche il nominativo dei caregiver.
  • Campania: la campagna di vaccinazione per le persone persone estremamente vulnerabili e con disabilità grave è iniziata il 17 marzo. Ad inserire sulla piattaforma telematica della Regione Campania le adesioni alla campagna vaccinale sono direttamente i medici di famiglia, indicando anche l’eventuale caregiver da vaccinare insieme al proprio assistito. Le persone fragili possono prenotare il vaccino anche direttamente sulla piattaforma regionale.