Tratto dallo speciale:

AstraZeneca, EMA: vaccino anti Covid sicuro, ripartono le somministrazioni

di Redazione PMI.it

scritto il

EMA conferma la mancanza di nessi causali tra somministrazione del siero AstraZeneca e casi di trombosi: il vaccino è sicuro, benefici superiori ai rischi, il Governo annuncia che venerdì riprendono le vaccinazioni.

L’EMA (agenzia europea del farmaco) ha confermato il parere fin qui espresso in più occasioni: il vaccino anti Covid AstraZeneca è sicuro ed efficace e la sua somministrazione non può essere associata direttamente ad un incremento degli eventi di trombosi. Lo hanno riportato in conferenza stampa il Direttore esecutivo dell’Agenzia, Emer Cooke, e Sabine Straus, presidente del PRAC (la Commissione di farmacovigilanza incaricata di svolgere l’ulteriore valutazione, in primis su richiesta della Germania). Il Governo italiano ha subito comunicato ufficialmente che i vaccini con Astrazeneca riprendono da domani, venerdì 19 aprile.

La somministrazione dei vaccini Astrazeneca era stata sospesa, come misura precauzionale e temporanea, lunedì scorso da diversi Stati Ue (fra cui Italia, Germania, Francia, Spagna), in attesa di un esame Ema sui rischi, dopo che si sono verificati casi di eventi trombotici successivi alla vaccinazione 8una trentina in tutta Europa, su 5 milioni di vaccinazini).

Ema aveva preannunciato nei giorni scorsi che non risultavano nessi causali, convocando per oggi, giovedì 18 marzo, un vertice definitivo. Dopo aver analizzato le casistiche segnalate, viene ribadita da un lato l’assenza di nessi eziologici tra inoculazione del siero e verificarsi di trombosi, dall’altro la necessità di proseguire con lo studio empirico di casi clinici che possano dare ulteriori evidenze di potenziali effetti collaterali.

Non solo: i casi di trombosi verificatisi dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca “sono risultati inferiori” rispetto a quelli che statisticamente avvengono in media tra la popolazione non vaccinata, come ha riportato Sabine Straus, presidente del PRAC.

In ultima analisi, alla luce dei numeri (alcune decine di casi sul milioni di somministrazioni) e della mancata rilevazione di un nesso causale tra vaccinazione e trombosi, per l’EMA i benefici risultano superiori ai rischi, che restano limitati agli effetti collaterali fin qui indicati e non associati ad eventi trombotici.

A questo punto la palla passa al Governo, che come detto ha indicato la ripresa delle vaccinazione da domani.

Il Governo italiano accoglie con soddisfazione il pronunciamento dell’Ema. La somministrazione del vaccino AstraZeneca riprenderà già da domani. La priorità del Governo rimane quella di realizzare il maggior numero di vaccinazioni nel più breve tempo possibile”.

Resta da capire se saranno previste strategie di “overbooking” in considerazione di potenziali disdette.

I Video di PMI