Telefonia mobile: in Italia tariffe -20%

di Redazione PMI.it

scritto il

Scendono in Italia le tariffe medie dei piani mobile: il nostro Paese risulta tra i più convenienti in Europa anche per quanto riguarda il traffico dati.

In costante evoluzione, forte della spinta competitiva derivante dall’ingresso di un nuovo player importante come Iliad, il settore mobile in Italia risulta oggi tra i più vantaggiosi in Europa. Nonostante negli ultimi tempi alcuni operatori abbiano rimodulato le tariffe per i clienti con contratti già attivi, in generale nel nostro Paese, nell’ultimo anno, si è registrata una diminuzione delle tariffe mobile pari al -20%. Uno “sconto” che però va a vantaggio di coloro che cambiano operatore. Lo rivela una delle ultime indagini effettuate dal sito di comparazione dei prezzi Facile.it, che ha analizzato le tariffe di telefonia mobile presenti in 12 Paesi europei, Italia compresa.

=> Telefonia: offerte integrate per fisso, mobile e Internet

Tariffe mobile in Italia e in Europa

Oggi, secondo l’analisi di Facile.it, in Italia cambiando operatore è possibile avere, con una spesa media di 12,50 euro al mese, circa 45 GB di traffico dati. A quanto pare si tratta di uno dei prezzi più competitivi in Europa, o almeno rispetto agli altri Paesi oggetto dell’indagine: Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Norvegia, Olanda, Polonia e Spagna.

Guardando al solo prezzo dei piani tariffari di fascia intermedia, ad offrire il prezzo più economico è la Polonia con una media di 6 euro al mese per avere chiamate e SMS illimitati. In questa fascia tariffaria, in Francia si spendono in media circa 9 euro al mese, in Germania 11,60 euro.

Ben più cari i costi mobile in Norvegia, con una media di 28 euro al mese (+126% rispetto all’Italia). Leggermente superiori ai nostri i costi mobile in Spagna (17,40 euro), Gran Bretagna (poco meno di 15 euro al mese) e Grecia (15,80 ma con solo chiamate illimitate e pochi o nessun SMS compreso nel prezzo).

Costo del traffico dati

Spostando l’attenzione sul traffico dati incluso, solo la Francia fa meglio dell’Italia, offrendo nella tariffa media di 9 euro sopra citata anche 50 GB di traffico mensile. Secondo posto per l’Italia, terzo per l’Irlanda dove è possibile contare, sempre in media, su circa 22 GB di dati ogni mese. Maglia nera per la Grecia con poco più di 3 GB ogni trenta giorni, Belgio (3,7 GB) e in Norvegia (4,2 GB).

Dividendo i GB medi per la tariffa mensile media, Facile.it ha calcolato il costo virtuale per GB di traffico dati incluso nei piani tariffari analizzati, per uniformare il confronto:

  • in Francia il costo virtuale dei dati è pari a 0,18 euro a GB;
  • in Italia a 0,28 euro per GB;
  • in Polonia a 0,37 euro per GB;
  • in Spagna, Danimarca e Gran Bretagna gli importi sono compresi fra 1,10 e 1,25 euro a GB;
  • in Svezia e Olanda a 2 euro a GB
  • in Germania a 2,06 euro a GB;
  • in Belgio a 4,67 euro a GB;
  • in Grecia a 4,87 euro a GB;
  • in Norvegia a 6,76 euro a GB.