Milano volano per le startup

di Teresa Barone

scritto il

Boom di start-up a Milano nel 2018: ecco i settori trainanti e il successo delle attività co-working.

Sono 83 le start-up nate quotidianamente a Milano nel corso del 2018, una cifra che indica un trend più che positivo e che colloca il capoluogo lombardo in cima alle città italiane per numero di nuove attività avviate in vari settori.

Nei primi tre mesi del 2018, inoltre, ammontano a 7mila le start-up avviate nel milanese secondo quanto diffuso dalla Camera di Commercio sui dati del registro imprese.

Settori

Tra i settori maggiormente interessati dalla nascita di nuove imprese figurano:

  • lavori di costruzione specializzati 607;
  • commercio all’ingrosso (escluso quello di autoveicoli) 533;
  • commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli) 383;
  • attività di direzione aziendale e di consulenza gestionale 291;
  • attività dei servizi di ristorazione 222;
  • attività immobiliari 212;
  • altre attività di servizi per la persona 195;
  • produzione di software, consulenza informatica 188;
  • attività di servizi per edifici e paesaggio 183;
  • attività di supporto per le funzioni d’ufficio 169.

Co-working

In particolare, Milano ha visto nascere numerose attività legate al co-working: delle 150 imprese che svolgono questo tipo di attività presenti in Italia, infatti, circa 20 sono nel capoluogo lombardo.