Youth Guarantee: occupazione giovanile in Toscana

di Teresa Barone

scritto il

Il progetto europeo Youth Guarantee per favorire l'occupazione e l'ingresso nel mercato del lavoro dei giovani Neet.

La Regione Toscana è capofila del progetto “Youth Guarantee“, iniziativa finanziata in parte dall’Unione Europea e finalizzata a promuovere l’occupazione giovanile nonché il coinvolgimento e la rimotivazione dei Neet, i giovani che non lavorano e non avviano iniziative per trovare un impiego. Il progetto, promosso in partnership con le Province di Livorno, Massa Carrara e Prato, opera in sinergia con le iniziative Giovanisì e Garanzia Giovani.

=> Lavoro: Finanziamenti UE e accordi per “Garanzia Giovani”

Modello di intervento

Obiettivo della Regione è anche quello di mettere a punto un modello di intervento focalizzando l’attenzione sul fabbisogno di un gruppo di giovani, coinvolti in una serie di programmi basati sulla formazione e sullo sviluppo personale, sull’orientamento e sull’istruzione come basi per agevolare l’acceso al mercato del lavoro.

«Oltre a spingere la ripresa per creare nuovi posti di lavoro, che è la prima vera risposta alla crisi per non limitarci a redistribuire il poco lavoro che c’è ma creare nuovo lavoro per tutti – ha sottolineato l’assessore Simoncini – dobbiamo lavorare per ridare fiducia ai giovani, intercettarne i bisogni, riportarli dentro percorsi formativi per accrescerne le competenze, costruire reti e relazioni per rimetterli in contatto con il mercato del lavoro e il sistema delle imprese. Non a caso si è scelto con questo progetto di concentrarsi sulle province di Livorno, Prato e Massa Carrara, dove la crisi ha colpito più duramente i giovani, più precari e meno garantiti.»

=> Lavoro Giovani: le adesioni al portale online