ISTAT: disoccupazione all’8,2%

di Noemi Ricci

scritto il

I dati ISTAT rivelano un tasso di disoccupazione dell'8,2% (-0,2% rispetto a luglio) per agosto 2010, e un numero di occupati invariato rispetto a luglio, in diminuzione (-0,6%) rispetto ad agosto 2009

Nuovi aggiornamenti dall’Istat sui livelli occupazionali in Italia: ad agosto 2010 (dati destagionalizzati) il tasso di occupazione è pari al 56,9%, invariato rispetto a luglio e in diminuzione del -0,5% rispetto ad agosto 2009.

Il tasso di disoccupazione cresce invece del +0,3% rispetto ad agosto 2009 e diminuisce del -0,2% rispetto a luglio 2010, raggiungendo l’8,2%.

In particolare per i giovani il tasso è pari al 25,9% (-0,8% rispetto a luglio 2010 e +0,6% rispetto ad agosto 2009).

Diminuisce inoltre del -2,4% il numero di persone che cercano lavoro rispetto a luglio, in aumento invece rispetto ad agosto 2009 del +3,6.

Risulta invece inattivo il 37,9% di chi non ha lavoro, in aumento sia rispetto al mese precedente (+0,1%) che ad agosto 2009 (+0,3%). In particolare aumenta del +0,3% il numero di inattivi di età compresa tra 15 e 64 anni (+1,1% rispetto ad agosto 2009).

Migliora anche se di poco la situazione occupazionale al femminile, con il 9,1% delle donne senza lavoro per una diminuzione del -0,6% rispetto a luglio 2010 e del -0,3% rispetto ad agosto 2009. L’occupazione rosa risulta pertanto pari al 46,1%. Sono inattive però il 49,2% delle donne.

Sul fronte maschile l’occupazione raggiunge quota 67,8%, scendendo del -0,1% da luglio e del -0,8% dal 2009. La disoccupazione maschile risulta in aumento dell’+1,5% rispetto al
mese precedente, e del 10,7% rispetto a agosto 2009, per un tasso del 7,6%. Risultano infine inattivi il +0,1% in più rispetto a luglio ed il +1,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.