Lavoro femminile: voucher conciliazione in Toscana

di Teresa Barone

scritto il

Contributi per la conciliazione lavoro-famiglia alle donne disoccupate residenti nella Provincia di Pistoia: voucher fino a 2500 euro.

Per favorire l’occupazione femminile e sostenere le donne in difficoltà nella conciliazione tra professione e famiglia, la Provincia di Pistoia eroga voucher finalizzati all’acquisto di servi specifici per la cura e l’assistenza di minori o disabili.

=> Lavoro: istruzioni INPS per contributi e voucher maternità

I voucher concessi dalla CCIAA sono destinati alle donne residenti nel territorio provinciale, disoccupate,  iscritte ai Servizi per l’Impiego locali, inserite in un percorso di politica attiva del lavoro e con responsabilità di cura nei confronti di minori di 13 anni o persone non autosufficienti, anziane o disabili.

Un altro requisito necessario per ottenere i voucher riguarda l’indicatore di reddito ISEE, che non deve essere superiore a 25mila euro. Le donne che fanno richiesta degli incentivi devono obbligatoriamente prendere parte a un percorso di politica attiva del lavoro concordato con i Servizi per l’Impiego della Provincia di Pistoia.

=> Sussidio di disoccupazione alla madre che si licenzia

I contributi consistono in voucher di conciliazione che possono variare da un importo base paria 1000 euro fino a un massimo di 2500 euro.

Le richieste devono essere presentate a mano presso i Centri per l’Impiego della Provincia di Pistoia entro il 31 dicembre 2013.

Il bando è pubblicato sul sito della Provincia di Pistoia

=> Leggi tutte le news per le PMI della Toscana

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali