Annunci di lavoro: figure richieste oltre le feste

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Occupazione natalizia e non solo: nel Turismo, Commercio e Agricoltura tante aziende faticano a trovare le figure professionali richieste. La fotografia dei Consulenti del Lavoro.

Con le feste natalizie si moltiplicano gli annunci di lavoro e a svelare quali siano le figure più ricercate dalle aziende è l’Osservatorio della Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro. Il lavoro in Italia c’è, commentata Rosario De Luca, consulente del lavoro e avvocato, e addirittura ci sono potenziali datori di lavoro che faticano a trovare lavoratori che rispondano alla loro richiesta.

=> Annunci di Lavoro: le richieste delle aziende

Figure più richieste

Tra le figure professionali più richieste troviamo quelle nel settore Commercio tra cui:

  • allestitori di vetrine (200 posti);
  • banchisti per stand natalizi (400 posti);
  • addetti impacchettamento e consegna pacchi (200 posti).

commercio

Nel settore del Turismo troviamo:

  • maestri di sci (150 posti);
  • addetti alla reception delle strutture alberghiere (500 posti);
  • animatori per piano bar e organizzatori eventi (300 posti);
  • addetti alla manutenzione delle piste da sci (600 posti).

turismo

=> Natale 2015: offerte di lavoro nel Milanese

Lavori introvabili

A questi annunci di lavoro “stagionali” si aggiungono altre 35.000 tipologie di lavoro per le quali le aziende faticano a reclutare lavoratori perché necessitano di una particolare specializzazione o perché più faticosi. In particolare, si fatica a reperire:

  • commessi (quasi 3.000 posti di lavoro non coperti);
  • camerieri (più di 2.300 posti);
  • parrucchieri e delle estetiste (oltre 1.100 posti);
  • elettricisti (oltre 1.250) dei meccanici auto (quasi 1.200 posti);
  • tecnici della vendita (1.100 posti);
  • idraulici e posatori di tubazioni (più di 1.500 posti);
  • baristi (quasi 1.800).

=> Professioni introvabili: la classifica

In Agricoltura si trovano i seguenti posti vacanti:

  • raccoglitori stagionali di frutta e ortaggi;
  • trebbiatori;
  • mungitori;
  • tagliatori di pellame;
  • personale addetto alla vendemmia.

C’è poi un 30% di aziende, quasi una su tre, che fatica a trovare lavoratori con le giuste specializzazioni.

LE FIGURE PIU' DIFFICILI DA TROVARE NEL 2015

=> Offerte di lavoro per le festività natalizie

Disoccupazione

La Fondazione Studi analizza anche lo stato di disoccupazione giovanile che oggi supera i 3 milioni di unità, con il tasso di disoccupazione generale che si attesta all’11.3%. Una percentuale piuttosto alta, seppur pari al -1.1% rispetto ad un anno fa. Se poi si guarda al tasso di disoccupazione dei 15-24enni, la disoccupazione sale al 40.5%, una percentuale tra le più alte in Europa. In più in questa fascia di età gli inattivi sono pari al 74.4%, gran parte dei quali residenti nelle Regioni del Sud Italia.

.

I Video di PMI