Occupazione: trend e previsioni 2016

di Teresa Barone

scritto il

Previsioni ottimiste per l’occupazione nel primo trimestre del 2016: settori, percentuali e mappa regionale.

L’occupazione in Italia è destinata a crescere nel corso del primo trimestre 2016, che porterà un aumento pari al +1%: a rivelarlo è la ricerca trimestrale condotta da Manpower Group Meos (Manpower Employment Outlook Survey) e basata su un campione di 1001 datori di lavoro interpellati riguardo le loro aspettative sulle nuove assunzioni nei primi mesi del nuovo anno.

=> Legge di Stabilità: misure per l’occupazione

Mappa regionale

Per quanto riguarda il territorio della penisola, le nuove assunzioni saranno promosse soprattutto nelle Regioni del Centro (+4% rispetto all’ultimo trimestre del 2015), mentre la situazione potrebbe rimanere invariate nel Nord-Est e migliorare leggermente nel Nord-Ovest. Le Regioni delle Sud e le isole, invece, mostreranno ancora percentuali in perdita (-6% nel primo trimestre 2016 rispetto all’ultimo trimestre 2015).

Settori

La ricerca sottolinea come l’aumento delle assunzioni riguarderà probabilmente la grande e piccola distribuzione, il settore dei servizi Business&Finance, il ramo dei servizi economici e finanziari.

«La ripresa economica italiana – ha affermato Stefano Scabbio, presidente Area Mediterranea ed Europa orientale ManpowerGroup – comincia a mostrare i primi segnali positivi e si prevede che il mercato del lavoro italiano si muova nella stessa direzione. Nel corso degli ultimi mesi, abbiamo registrato il miglioramento di diversi indicatori delle condizioni lavorative e la nostra ricerca mostra che, dopo molti anni di ristrutturazioni, le aziende italiane sembrano pronte ad aumentare gli investimenti e a implementare nuovi piani d’assunzione. Adesso, per restare competitivi è necessario più che mai che le società maturino una chiara comprensione delle competenze soft necessarie per vincere nei mercati di riferimento in un mondo del lavoro sempre più digitale e contraddistinto da un rapido cambiamento. La ripresa è ancora da sostenere, ed è importante evitare gli errori, trovare le persone giuste e gestire in modo continuo i talenti.»