Garanzia Giovani, al via assunzioni e stage

di Barbara Weisz

scritto il

Partita la fase 2 di Garanzia Giovani, per assunzioni e stage dei NEET: protocolli con imprenditori, intermediari ed enti di formazione, incontro domanda e offerta di lavoro, fondi per l'autoimpiego.

Il Piano Garanzia Giovani giunge alla fase 2: è tempo di trovare concretamente occasioni di formazione e impiego per i NEET (giovani che non studiano e non lavorano) under 30 iscrittisi (ad oggi  oltre 337mila), dando piena attuazione ai protocolli con le associazioni di imprese, intensificando gli sforzi per attivare gli intermediari privati, sviluppando il rapporto con università e soggetti in grado di incrociare domanda e offerta di lavoro.

=> Garanzia Giovani: iscrizioni, annunci, novità

Garanzia Giovani

Garanzia Giovani è supportato dal Governo in attuazione dell’omonimo Piano UE e coinvolge operativamente le Regioni, mettendo a disposizione fondi per circa 1,5 miliardi, da impiegare nel 2015-2018. Come funziona? I giovani NEET si iscrivono al portale nazionale (appena rinnovato) o a quelli regionali, per poi essere contattati e affrontare un colloquio in base al quale vengono profilati e inseriti nel database e infine avviati a iniziative di formazione, assunzioni, stage, servizio civile (finalizzato all’occupazione), auto-imprenditorialità.

=> Garanzia Giovani, incentivi e strumenti attivati

La fase 1 ha visto 144mila  giovani contattati, di cui oltre 123mila hanno già avuto un primo colloquio e 113 sono presi in carico (inseriti nel programma). Circa 10mila sono stati cancellati per mancanza di requisiti, 270 hanno rifiutato il patto di servizio. La fase 2 prevede ora di coinvolgere circa 560mila giovani, da orientare alle seguenti attività:

  • formazione: 139.212,
  • accompagnamento al lavoro: 151.199,
  • apprendistato: 26.952,
  • tirocinio extra curriculare, anche in mobilità geografica: 135.399,
  • servizio civile Nazionale: 8.547,
  • servizio civile Regionale: 2.827,
  • sostegno per autoimpiego e autoimprenditorialità: 21.532,
  • mobilità professionale transnazionale e territoriale: 19.084,
  • bonus occupazionale: 64.331.

Le Regioni che vedono la maggior partecipazione sono Campania e Sicilia, quelle con il minor numero di giovani registrati Val d’Aosta, Provincia di Trento, Molise e Liguria.

Misure attivate finora: il bonus occupazione, ovvero incentivo economico per le imprese per assunzioni dal 3 ottobre 2014 al 30 giugno 2017; bandi per il Servizio Civile con selezione di 5.504 volontari in Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli, Lazio, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria; bandi per ospitare tirocini agevolati in 15 regioni, con avvisi specifici per la selezione dei tirocinanti in Toscana, Sardegna, Lombardia, Friuli, Emilia Romagna e Lazio.

=> Indennità di tirocinio Garanzia Giovani: istruzioni di erogazione

Tra le novità si segnala il fondo nazionale per iniziative di autoimpiego (in fase di costituzione) ed il restyling del portale web del programma, con nuove funzionalità tra cui il monitoraggio in tempo reale della propria situazione nell’ambito del percorso definito. 

Per approfondire: sito Garanzia Giovani; slide sull’avanzamento del programma

I Video di PMI

Smart Working: Guida alla normativa aggiornata