Fondi di solidarietà: nuovo contributo apprendisti

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Fondi di solidarietà, l'INPS dà via al recupero dei contributi per gli apprendisti non professionalizzanti e fornisce istruzioni ai datori di lavoro.

Con il Messaggio n. 3112/2016 l’INPS fornisce indicazioni in merito ai Fondi di solidarietà (articolo 26 decreto legislativo n. 148/2015) e al recupero dei contributi per gli apprendisti non professionalizzanti. In particolare viene chiarito che la contribuzione ordinaria di finanziamento ai Fondi di solidarietà è applicata, con riferimento al personale assunto con contratto di apprendistato, soltanto alla categoria degli apprendisti con contratto di apprendistato professionalizzante ed esclusivamente a questi ultimi vengono riconosciute le relative prestazioni.

=> Apprendistato: i nuovi incentivi per datori di lavoro

Si tratta del contributo ordinario, ripartito tra datore di lavoro e lavoratore nella misura, rispettivamente, di due terzi e di un terzo, volto a finanziare le prestazioni ordinarie dei Fondi di solidarietà.

Nell’eventualità che i datori di lavoro abbiano versato indebitamente la contribuzione ordinaria di finanziamento ai Fondi di solidarietà con riferimento a lavoratori assunti con contratto diverso da quello di apprendistato professionalizzante, per i mesi da settembre 2015 a luglio 2016, le somme potranno essere recuperate entro il 16 ottobre 2016.

Nel Messaggio l’Istituto chiarisce dunque le modalità di recupero, fornisce istruzioni contabili e riporta nell’allegato n. 1 le variazioni intervenute al piano dei conti.

=> Ammortizzatori sociali 2016

Il nuovo Messaggio INPS rappresenta un’errata corrige del Messaggio n. 3109 del 18 luglio 2016.

.