Tratto dallo speciale:

Fare impresa e INPS: incentivi per lavoratori in cassa integrazione

di LavoroImpresa

scritto il

Interessanti opportunità  per i lavoratori destinatari di cassa integrazione ordinaria. Per loro, infatti, si potrebbe prospettare un futuro da imprenditori. A tutti coloro che scelgono l’autoimpiego, infatti, l’INPS riconosce un incentivo corrispondente alla liquidazione anticipata di tutto il sussidio di cassa integrazione ordinaria e in deroga per avviare un'attività  di lavoro autonomo o per costituire una cooperativa.

L'obiettivo è quello di incentivare il reimpiego in forma autonoma o in cooperativa di tutti quei soggetti fruitori di ammortizzatori sociali. Coloro che vorranno avviare un'attività  di lavoro autonomo, un'attività  imprenditoriale, una microimpresa oppure associarsi in cooperativa potranno contare sulla liquidazione del trattamento che sarebbe stato corrisposto.

Possono fruire del beneficio i lavoratori dipendenti destinatari per gli anni 2009, 2010 e 2011 di ammortizzatori sociali in deroga o sospesi. Per loro è prevista, previe dimissioni dall'impresa da cui sono dipendenti, la liquidazione del trattamento di sostegno al reddito per un numero di mensilità  pari a quelle autorizzate e non ancora percepite.

L'erogazione è effettuata dall'Inps a seguito di richiesta presentata dai lavoratori che intendano avvalersi dell'incentivo. La richiesta deve riportare la specificazione dell'attività  da intraprendere e deve essere presentata entro il 31 dicembre 2011. Ricevuta la domanda, l'Inps provvederà  ad accertare il diritto del beneficiario all'ammortizzatore sociale o all'indennità  di disoccupazione, verificare l'idoneità  della documentazione presentata dal lavoratore interessato e quantificare il beneficio spettante in relazione al numero di mensilità  di trattamento di sostegno al reddito autorizzate e non erogate.

Completata la verifica, l’INPS erogherà  il 25% dell'incentivo spettante e interromperà  l'erogazione del trattamento di sostegno al reddito. La restante parte sarà  erogata a seguito della presentazione della documentazione comprovante ogni elemento che attesti l'avvenuto avvio di iniziative volte a esercitare un'attività  di lavoro autonomo, autoimprenditoriale, microimpresa o cooperativa. Nel caso di avvio di un'attività  con specifiche autorizzazioni o con iscrizione in albi professionali o di categoria deve essere presentato anche il documento comprovante il rilascio dell'autorizzazione ovvero l'iscrizione all'albo mentre in caso di avvio di una cooperativa occorre presentare l'avvenuta iscrizione della stessa nel registro delle società  presso il tribunale competente per territorio nonché nell'Albo Nazionale degli Enti Cooperativi.

I Video di PMI

Decreto Agosto: misure per le imprese