Il registratore di Macro di Excel

di Gianfranco Budano

scritto il

Come tutti i programmi che si rispettino anche Excel permette di registrare una sequenza di comandi, o se preferite di azioni, da ripetere in seguito con poco sforzo. Per far ciò è possibile utilizzare due procedimenti:

  1. Affidarsi al Registratore di Macro
  2. Scrivere delle righe di codice

In questo post tratteremo l’argomento più semplice, il primo. Il registratore di macro si comporta come un vero e proprio registratore delle azioni compiute su Excel.

Per accendere la registrazione è sufficiente avviare il comando Strumenti|Macro|Registra nuova macro…, si aprirà la finestra Registra macro che vi chiederà di scrivere il nome della macro, di decidere un eventuale tasto di scelta rapida alla digitazione del quale segue la lista di azioni registrate, se salvare la macro nella specifica cartella di lavoro in cui state lavorando, in una nuova o nella Cartella macro personale; vi consiglio di utilizzare quest’ultima opzione è l’unico modo per conservare ed utilizzare la macro anche in altri fogli di lavoro.

Fatto ciò procedete con le operazioni che intendete automatizzare, potrete ad esempio effettuare un certo tipo di formattazione, oppure togliere dei caratteri dal testo piuttosto che aggiungere degli spazi o togliere dei punti; alla fine della registrazione premete il pulsante di interruzione della registrazione, ve lo ritroverete sul foglio di lavoro all’avvio della macro.

A questo punto la macro è registrata, potrete richiamarla mediante la combinazione di pulsanti di scelta rapida, attraverso il menu Strumenti!Macro|Macro… oppure abbinandola ad un pulsante in una delle barre degli strumenti.