Tratto dallo speciale:

Digital Energy per startup dell’energia intelligente

di Noemi Ricci

scritto il

Partito il tour Digital Energy alla ricerca di progetti di energia intelligente da trasformare in start up: i dettagli dell'iniziativa che si inserisce all'interno del progetto “Italy’s got Smart”.

È partito e terminerà a SMAU Milano 2013 il tour del Digital Energy: una mini-carovana, il Barcamper, che da oggi e fino alla fine di ottobre si fermerà a Perugia, Terni, Roma, Napoli, Catania, Bologna e quindi Milano alla ricerca di idee innovative nel campo dell’efficienza energetica e delle reti intelligenti da trasformare in start up e brevetti. Più in particolare le proposte dovranno riguardare due gli ambiti: soluzioni digitali innovative per accrescere il coinvolgimento degli utenti e applicazioni social network e gaming per favorire meccaniche di condivisione. L’iniziativa che si inserisce all’interno del progetto “Italy’s got Smart” è stata presentata allo Smart Energy Expo di Verona, prima tappa del tour. Il progetto è patrocinato dal Ministero delle Sviluppo Economico ed è realizzato da Gestore dei Servizi Energetici (GSE), Legambiente, Sviluppumbria, con Dpixel in qualità di partner tecnico. Tra tutte le proposte pervenute entro il 10 gennaio 2014, dieci verranno selezionate per essere sviluppate dagli esperti durante la TechWeek di fine gennaio 2014 a Terni. I progetti selezionati verranno poi presentati al mondo scientifico e istituzionale, agli imprenditori e ai fondi di venture capital durante il Tech Garage Day di febbraio. L’idea sulla quale si fonda l’iniziativa “Italy’s got Smart” è che «efficienza energetica significa anche maggiore occupazione. Con questo progetto andremo alla ricerca di nuove idee per contribuire allo sviluppo di una filiera dell’efficienza energetica che, insieme a quella delle rinnovabili, porterà il nostro Paese a perseguire gli obiettivi comunitari con positive ricadute occupazionali ed economiche», spiega Nando Pasquali, presidente ed amministratore delegato del GSE.