Confeserfidi: incentivi alla imprese per la sicurezza sul lavoro

di Teresa Barone

scritto il

Contributi in conto capitale alle imprese per gli investimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Confeserfidi concede incentivi alle imprese al fine di favorire la realizzazione di tutti gli interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

=> Confeserfidi: fidejussioni per assunzioni con apprendistato

I contributi, secondo quanto stabilito dall’Avviso Pubblico 2012 (art. 11, comma 1 lett. a e comma 5 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.), sono destinati alle imprese iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura presenti nel territorio nazionale, le quali devono presentare progetti di investimento per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Gli incentivi sono costituiti da un contributo in conto capitale fino al 50% dei costi del progetto, per importi che possono variare tra i 5mila e i 100mila euro: la gestione degli incentivi deve rimanere all’interno del regime “de minimis”.

=> Sicurezza lavoro: nuove scadenze per le PMI

L’inserimento delle richieste e dei progetti da parte delle imprese può essere effettuato dal 15 gennaio fino al 14 marzo 2013, mentre le date per l’inoltro delle domande sarà pubblicato sul sito INAIL.it a partire dall’8 aprile 2013.