Incentivi alle Pmi in Sardegna per certificazione di qualità

di Redazione PMI.it

scritto il

Contributi a fondo perduto fino a 4 mila euro per le imprese sarde mirati ad acquisire certificazioni di qualità: fondo complessivo di 2 milioni di euro.

Contributi a fondo perduto mirati ad acquisire certificazioni di qualità per le imprese sarde, secondo quanto stabilito dal bando pubblicato dall’Assessorato dei Lavori pubblici. A disposizione delle Pmi un fondo complessivo di 2 milioni di euro.

Destinatari del bando

Il bando che stabilisce incentivi per certificazioni di qualità si rivolge alle micro e Pmi con sede legale, e operativa, nel territorio della Regione Sardegna. I contributi stanziati serviranno per ottenere certificazioni conformi alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000.

Fino a 4 mila euro per impresa

Ciascuna impresa che desidera partecipare al bando può fare richiesta di un finanziamento a fondo perduto che non superi il 50% delle spese totali sostenute, importo che non può in ogni caso oltrepassare il tetto massimo di 4 mila euro stabilito.

Agevolazioni per imprenditoria femminile e giovanile

Nell’ambito dell’imprenditoria femminile e giovanile, il bando stabilisce che il finanziamento erogato sia incrementato di 1000 euro, sempre mantenendosi entro i 4 mila euro. È possibile fare richiesta dei contributi dal 30 gennaio fino al 30 marzo 2012, inviando la domanda cartacea (o via email) al Servizio appalti, contratti e segreteria dell’unità tecnica regionale dei lavori pubblici dell’Assessorato).