Bonus auto e moto 2022: corsa alle prenotazioni degli incentivi

di Alessandra Gualtieri

scritto il

Eco-incentivi auto, moto e veicoli commerciali green: acquisto con contributi statali fino ad esaurimento fondi, pari a 650 milioni per il 2022.

Da mercoledì 25 maggio 2022 è riattiva la piattaforma Invitalia ecobonus.mise.gov.it per la prenotazione in concessionaria dei contributi statali per l’acquisto di nuovi veicoli (auto e moto) a basse emissioni con contratti di vendita stipulati fin dal 16 maggio e fino a esaurimento risorse (650 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022-2023-2024) di cui al Fondo automotive (dotazione complessiva di 8,7 miliardi fino al 2030).

Le alimentazioni ammesse allo sconto sono praticamente quasi tutte, in misura variabile: benzina, diesel, GPL, metanto, elettrica e ibrid, motivo per cui gli eco-incentivi sono già quasi in esaurimento, in particolare per i motocicli.

Come si nota dal monitoraggio delle risorse disponibili in tempo reale per ogni singola tipologia di veicolo e di beneficiario, il grosso dei contributi è destinato ai privati, che nelle prime ore di apertura dello sportello prenotazioni hanno letteralmente dato l’assalto alla piattaforma di prenotazione in concessionaria.

Gli incentivi moto non elettriche sono praticamente terminati, agli sgoccioli quelli per motocicli e ciclomotori green; per le auto ecologiche il plafond si è ridotto ad un terzo nelle prime 48 ore, con la parte del leone per le auto a benzina e diesel a basse emissioni. C’è ancora oltre il 25% delle risorse per i veicoli elettrici e le plug-in.

Eco-incentivi auto e moto 2022

Ricapitoliamo di seguito tutti gli incentivi previsti, per una scelta consapevole e soprattutto celere, vista la disponibilità ormai limitata per alcune categorie.

Auto di categoria M1

  • 220 milioni per la fascia 0-20 (elettriche)
  • 225 milioni per la fascia 21-60 (ibride plug – in)
  • 170 milioni per la fascia 61-135 (endotermiche a basse emissioni)

Motocicli e ciclomotori (L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e)

  • 10 milioni per i veicoli non elettrici
  • 15 milioni per i veicoli elettrici

Veicoli commerciali N1 e N2

  • 10 milioni di euro

Auto (M1) Euro 6

  • Fascia 0-20 g/km CO2 con prezzo di listino fino a 35.000 euro (IVA esclusa): contributo di 3.000 euro senza rottamazione e 5.000 euro con rottamazione.
  • Fascia 21-60 g/km CO2 on prezzo di listino fino a 45.000 euro (IVA esclusa): contributo è di 2.000 euro senza rottamazione e 4.000 euro con rottamazione.
  • Fascia 61-135 g/km CO2 con prezzo di listino fino a 35.000 euro (IVA esclusa): contributo è di 2.000 euro solo con rottamazione.

Chi può accedere

Possono accedere al 95% degli eco-incentivi 2022 per auto e moto nuove le persone fisiche; al 5% del plafond le persone giuridiche, esclusivamente perla categoria M nelle fasce 0-20 e 21-60 g/km CO2 e solo per veicoli destinati al car sharing commerciale.

Requisiti ulteriori: il mantenimento della proprietà del veicolo acquistato con l’incentivo per 12 mesi nel caso di acquirente persona fisica e 24 mesi nel caso di acquirente persona giuridica (sono esclusi i veicoli commerciali). L’immatricolazione deve avvenire entro 180 giorni dalla data di apertura della prenotazione.

Gli sconti in concessionaria

  • Motocicli e ciclomotori (L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) non elettrici, contributo pari al 40% del prezzo di acquisto fino a 2.500 euro per un veicolo non inferiore ad Euro 5 e rottamazione stessa categoria (fino ad Euro 3). E’ necessario che il venditore applichi uno sconto del 5%.
  • Motocicli e ciclomotori (L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) elettrici, contributo pari al 30% del prezzo di acquisto senza rottamazione fino a 3.000 euro e 40% con rottamazione di un veicolo della stessa categoria (fino ad Euro 3) fino a 4.000 euro.
  • Veicoli commerciali N1 e N2, contributo, per acquirenti PMI comprese le persone giuridiche, esclusivamente per veicoli elettrici e contestuale rottamazione (fino ad Euro 3).
    • 4.000 euro per N1 con MTT fino a 1,5 tonnellate;
    • 6.000 euro per N1 con MTT superiore a 1,5 e fino a 3,5 tonnellate.
    • 12.000 euro per N2 con MTT superiore a 3,5 e fino a 7 tonnellate;
    • 14.000 euro per N2 con MTT superiore a 7 e fino a 12 tonnellate.

Incentivi auto elettriche: da 2mila a 5mila euro

  • Elettriche fino a 35mila euro + IVA: 3mila eur0 + 2mila euro con rottamazione fino a Euro 5.
  • Ibride plugin fino a 45mila euro + IVA: contributo di 2mila + 2mila euro con rottamazione fino a Euro 5.
  • Endotermiche a basse emissioni fino a 35mila euro + IVA: contributo di 2mila euro solo con rottamazione fino a Euro 5.

Incentivi Rottamazione auto 2022

Gli incentivi per rottamazione auto 2022 riguardano dunque sia i privati sia le Partite IVA (per il car sharing).

  • Auto elettriche: 3mila euro + 2mila euro di rottamazione.
  • Auto ibride plugin: 2mila + 2mila euro di rottamazione.
  • Endotermiche a basse emissioni: 2mila euro solo con rottamazione.

Quanto durano gli incentivi auto 2022

Le agevolazioni statali per auto e moto a basse emissioni, ibride ed elettriche si possono ottenere fino al 31 dicembre 2022. Se i fondi si esauriscono prima, bisogna attendere il 2023 per l’apertura della nuova tranche di finanziamenti (ulteriori 650 milioni di euro). Il Fondo Automotive è previsto fino al 2030 ma al momento gli stanziamenti annuali sono previsti fino alla fine del 2024.

Per saperne di più