Bonus impianti pubblicitari: istruzioni per il credito d’imposta

di Redazione PMI.it

scritto il

Dall’Agenzia delle Entrate arrivano le istruzioni per fruire del credito d’imposta a favore dei titolari di impianti pubblicitari.

L’Agenzia delle Entrate ha diffuso i criteri e le modalità attuative per la fruizione del credito d’imposta a favore dei titolari di impianti pubblicitari, anche concessi a terzi per l’affissione di manifesti e analoghe installazioni di natura commerciale, diverse dalle insegne di esercizio.

Il provvedimento contiene in allegato il modello di “Comunicazione per la fruizione del credito d’imposta in favore dei titolari di impianti pubblicitari” con le relative istruzioni. La domanda può essere inviata direttamente dal contribuente o tramite intermediario, utilizzando i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Per quanto riguarda la tempistica, la comunicazione dell’importo spettante può essere effettuata dal 10 febbraio al 10 marzo 2022. Entro 5 giorni verrà poi emessa una ricevuta che attesta la presa in carico o la mancata accettazione, indicando le relative motivazioni. La ricevuta è visibile nell’area riservata del portale dell’Agenzia delle Entrate.

Relativamente al tetto massimo fruibile, questo corrisponde all’importo del canone dovuto nel 2021 moltiplicato per la percentuale che sarà resa nota con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate da emanare entro il 21 marzo 2022. Nel caso in cui l’ammontare complessivo sia inferiore al limite di spesa, la percentuale è pari al 100 per cento.

Il credito d’imposta sarà riconosciuto in misura proporzionale al canone dovuto per il 2021, utilizzato esclusivamente in compensazione attraverso il modello F24. Il credito d’imposta, infine, potrà essere utilizzato dai beneficiari solo in compensazione e a partire dal giorno lavorativo successivo alla pubblicazione delle percentuali.