Reattivi contro il Covid: incentivi alle imprese

di Redazione PMI.it

scritto il

Regione Lombardia sostiene l'ampliamento o la riconversione di aziende che producono dispositivi di protezione individuale.

Dalla Regione Lombardia arrivano nuove risorse per favorire la riconversione e l’ampliamento delle attività produttive per la produzione di dispositivi di protezione individuale (DPI) e dispositivi medici (DM), al fine di gestire l’emergenza sanitaria Covid-19.

Il bando è finalizzato a sostenere le MPMI che promuovono investimenti produttivi, mirati a:

  • ampliare la capacità delle unità produttive già adibite alla produzione di dispositivi medici (DM) o anche di dispositivi di protezione individuale (DPI);
  • riconvertire le unità produttive per la produzione di dispositivi medici, di mascherine chirurgiche ai sensi degli artt. 15 e 16 del D.L 18/2020 e di dispositivi di protezione individuale.

=> Safe working: contributi alle imprese lombarde

Sono previsti contributi massimi fino a 500mila euro, a fronte di un investimento minimo di 40mila euro. L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 75% della spesa ammissibile. L’impresa, inoltre, potrà presentare la richiesta di contributo solo dopo aver effettuato l’investimento, ultimato i lavori di installazione e avviata la produzione. Possono essere conteggiate le spese sostenute decorrere dall’8 marzo 2020.

Le domande di accesso ai contributi possono essere inviate a partire dall’8 luglio, fino al 15 ottobre 2020.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali