Contributi ai mestieri tradizionali a Terni

di Roberto Rais

scritto il

La Camera di Commercio di Terni ha lanciato un bando con il quale regolamentare la concessione di contributi per favorire l’avvio e il consolidamento delle imprese che basino le proprie attività sul recupero dei mestieri tradizionali. Beneficiarie dell’iniziativa, le micro imprese artigianali del tipo: pelletteria e tappezzeria, tessitura, ricamo e affini, abbigliamento su misura, fotografia, riproduzione disegni e pittura, lavorazione di ferro battuto, vetro, ceramica, carta, pietre preziose, pietre dure, .

Per quanto attiene i requisiti, alle imprese è richiesta sede legale nella provincia, essere attive sul territorio per almeno tre anni dalla data di costruzione o implementazione dell’attività.

Le agevolazioni potranno essere concesse nel limite del 50% delle spese ammesse, con un investimento tra 5mila euro e 20mila euro. Nell’ipotesi in cui le beneficiarie siano imprese femminili o  giovanili, i contributi sono invece incrementati al 55% delle spese ammesse, con un massimo di 21 mila euro.

Per partecipare al bando – che scade il 31 dicembre 2014 , qui il materiale informativo.