L’orientamento di pagina con OpenOffice Writer

di Corrado Del Buono

scritto il

I documenti aziendali sono spesso ricchi di tabelle e grafici e spesso c'è bisogno di modificare l'orientamento della pagina per visualizzarli correttamente. Ecco come fare con OpenOffice

Quando lavoriamo un documento, tipicamente scegliamo di usare l’orientamento verticale, in altre parole scriviamo sul “lato corto” del foglio. Per alcuni documenti però, come tabelle con molte colonne o grafici che si estendono in orizzontale, risulta più pratico l’orientamento orizzontale.

Questi “contributi orizzontali” spesso devono essere contenuti in documenti orientati verticalmente ed integrati in essi per rendere più fruibile il testo e non collocati, come spesso accade, alla fine dello stesso come “allegati”.

Infine, indipendentemente dalla collocazione delle pagine orientate in orizzontale, si dovrebbe utilizzare un solo file per l’intero documento (quest’ultima non è una regola di editing quanto piuttosto un accorgimento che consente una più facile e rapida lettura ed archiviazione dei dati, specialmente in azienda).

OpenOffice WRITER, a differenza di Microsoft Word, non utizza le “sezioni” per ottenere questo risultato ma permette una più semplice scelta di modello per ogni pagina. In questo tutorial cercheremo di comprendere tale procedura e renderla maggiormente “efficiente”.

La procedura basilare

Per inserire una pagina orientata in senso orizzontale occorre creare una interruzione manuale di pagina ed assegnare a quest’ultima un modello di pagina orientato in orizzontale; allo stesso modo, per ripristinare la pagina orientata in verticale, sarà necessario inserire una nuova interruzione di pagina ed assegnare alla sezione il modello di pagina “Standard”.

Per eseguire queste operazioni si utilizza il comando “Interruzione manuale ..” presente all’interno del menu “Inserisci” e, dalla finestra “Inserisci interruzione” che appare a video, si spunta l’opzione “Interruzione pagina”, infine si seleziona il modello di pagina dall’elenco a discesa.

Figura 1. Creare una interruzione nel fusso delle pagine

Creare una interruzione nel fusso delle pagine

La procedura, apparentemente semplice, presenta un piccolo inconveniente: in WRITER non è previsto un modello di pagina con orientamento orizzontale e, pertanto, è necessario crearne uno prima di avviare tale operazione.

Per questo abbiamo creato l’apposito modello e nel corso del tutorial dimostriamo come crearne di simili.

Modello ed esempio per l'orientamento orizzontale
Scarica il modello

Salvare il modello

A questo punto della trattazione, dobbiamo risolvere un ulteriore problema: poiché i nuovi stili creati (non solo i modelli di pagina, ma anche i punti elenco, le caselle di testo, i titoli, …) vengono salvati soltanto all’interno del documento attivo (questa procedura è corretta in quanto evita di apportare modifiche all’applicativo utilizzato da più utenti) dovremmo ripetere l’intera procedura, con evidenti sprechi di tempo, ogni volta che intendiamo creare un documento con orientamenti di pagina differenti.

Per rendere “efficiente” il nostro lavoro possiamo, quindi, salvare il file come “modello di documento” e utilizzarlo ogni volta che ne abbiamo necessità; per farlo è sufficiente, dopo averlo svuotato di eventuali contenuti, utilizzare il comando “Salva con nome” del menu File, assegnare al file un nome appropriato (ad esempio, ORIENTAMENTO_A4) e selezionare come tipo di file OpenDocument – Modello di testo (.ott).

Figura 5. Salvare il modello

Salvare il modello

Per creare, quindi, un nuovo documento che contenga al suo interno il formato di pagina orientato in orizzontale è sufficiente fare doppio clic sul modello di documento appena creato.

Il modello può anche essere salvato successivamente all’interno di una cartella di OpenOffice e utilizzato direttamente attraverso l’applicativo.

Utilizzare il modello salvato

Per “importare” il modello si utilizza il comando Nuovo del menu File, quindi la voce “Modelli e documenti” disponibile all’interno del sottomenu; dalla finestra “Modelli e documenti” che appare a video, si seleziona l’icona Modelli, quindi, si utilizza il pulsante Gestisci…; nella successiva finestra di dialogo (Gestione dei modelli) è sufficiente posizionarsi sulla cartella “Personalizzati” (ma è possibile, eventualmente, crearne una nuova), utilizzare il comando Importa modello… presente all’interno del menu rapido e individuare, nell’ulteriore finestra che appare a video, il file creato in precedenza.

Figura 6. Importare il modello salvato

Importare il modello salvato

Al termine della procedura viene creata una copia del modello all’interno della cartella Personalizzata di OpenOffice: per creare un nuovo documento basato sul modello è sufficiente riaprire la finestra “Modelli e documenti” e selezionare il modello importato in precedenza.