Google Panda 2.5: effetti dell’aggiornamento sui siti web

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Aggiornamento alla versione 2.5 per l'algoritmo di Google Panda: segnalate anomalie di posizionamento da siti web italiani, ma non ci sono dati ufficiali sui cambiamenti introdotti.

Rrilasciato un aggiornamento di Google Panda, algoritmo utilizzato dal motore di ricerca per l’indicizzazione dei siti e la composizione del ranking. L’aggiornamento di Google Panda alla versione 2.5, introdotto il 28 settembre, non è stato accompagnato da informazioni ufficiali in merito alle novità e ai cambiamenti introdotti.

Google si è limitata a far sapere: « continuiamo a lavorare sul nostro algoritmo Panda come parte del nostro sforzo nel far trovar ai nostri utenti siti di alta qualità.».

Google Panda 2.5 è stato analizzato da SearchMetrics, per capirne gli effetti in ottica SEO sui siti web: ad aver perso visibilità sono stati molti portali di informazione, come i siti aceshowbiz.com e newjerseynewsroom.com (-93%).

Tra i portali che invece hanno tratto vantaggio da Google Panda 2.5 figurano i big come Youtube e testate di pregio Wall Street Journal o Washington Post.

Ignoto al momento l’eventuale impatto di Panda 2.5 sul Web italiano, anche se sui forum si moltiplicano le segnalazioni di “immotivato affondamento” e si configura una potenziale nuova minaccia per l’Editoria online.

Sin dall’inizio, l’introduzione di Google Panda nel motore di ricerca ha comportato non poche penalizzazioni. Non sempre giustificate. Di fatto, presto sarà necessario apprendere nuove regole SEO per “accontentare” l’algoritmo di Google che, update dopo update, sta imparando a riconoscere chi porta online contenuti originali e chi semplici copie (premiando i primi nel tentativo di punire la parte meno “sana” della rete).

I Video di PMI