Microsoft e il ‘software as a service’

di Marianna Di Iorio

scritto il

SAAS Incubation Center Program è la nuova soluzione di Microsoft pensata per fornire una guida tecnica e un servizio di consulenza agli Independent Software Vendors

Anche Microsoft, così come altre aziende, ha deciso di muoversi verso il Software as a Service (SaaS), il software sviluppato per essere utilizzato attraverso Internet.

La tendenza a muoversi verso questo tipo di strategia è dovuta principalmente al fatto che SaaS è associato ad una modalità a basso costo utilizzata negli affari per ottenere gli stessi benefici di una licenza commerciale, senza però la conseguente complessità e gli elevati costi iniziali.

La soluzione dell’azienda di Redmond è Microsoft SAAS Incubation Center Program, una suite che raccoglie una serie di strumenti per la gestione di applicazioni come servizi.

L’obiettivo di Microsoft è quello di fornire agli ISV (Independent Software Vendors) una guida tecnica e una consulenza per rendere i loro prodotti fruibili in Rete.

L’annuncio di questa iniziativa era stato dato lo scorso novembre a Londra, parlando anche di un’altra soluzione che oggi si trova nella fase II, il SAAS On-Ramp Program, un programma indirizzato alle terze parti che creano software d’impresa.