Google Drive nelle SERP di ricerca

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Google estende le potenzialità del proprio motore di ricerca anche ai documenti personali archiviati in Google Drive, che saranno indicizzati e proposti nelle SERP in un box a parte: i dettagli.

Google porta avanti l’integrazione del suo ecosistema di servizi con le funzionalità di ricerca: avviata la sperimentazione per includere nelle SERP (Search engine results page) del motore anche risultati legati a documenti archiviati su Google Drive, che vengono quindi indicizzati.

Google Drive => leggi la Guida

I risultati delle queries correlati a Google Drive vengono distinti dalle SERP tradizionali e mostrati nella parte destra della pagina, sotto l’etichetta “Drive Results”, assieme alle voci correlate con Gmail.

La ricerca viene effettuata all’interno di tutti i documenti su Google Drive, siano essi fogli di calcolo, documenti, presentazioni o anche appuntamenti sul Calendario.

Il motore Google diventa così uno strumento più poliedrico, da utilizzare non solo per le ricerche tradizionali ma anche per analisi sui documenti in Google Drive, e quindi particolarmente utile a chi per lavoro affida i propri documenti alla Nuvola di Google.

Google Drive per le PMI => storage e condivisione nel Cloud

Al momento si tratta di una funzionalità ancora a livello sperimentale offerta agli utenti che usufruiscono di un account di tipo gmail.com e che utilizzano il motore di ricerca in lingua inglese.

In ogni caso l’integrazione con Google Drive sarà presto disponibile a livello internazionale.