Windows Server 2008: cosa ci attende?

di Redazione PMI.it

scritto il

Svelati prezzi, roadmap e dettagli della nuova linea server 2008 del sistema operativo targato Microsoft: 8 modelli e 4 versioni. Focus sulla virtualizzazione

Più flessibilità per l’infrastruttura server e di rete, maggiore automazione delle attività e integrazione di nuove tecnologie di virtualizzazione. Inoltre, ulteriore risparmio su tempi e costi, strumenti di gestione più potenti e standard di sicurezza ancora più rigidi.

Queste le promesse di Windows Server 2008, il sistema operativo targato Microsoft che sarà lanciato ufficialmente sul mercato il prossimo 27 febbraio 2008 nelle declinazioni Web, Standard, Enterprise e Datacenter.

Oltre a rivelare le caratteristiche salienti della nuova piattaforma, nel corso del TechEd ITForum in corso in questi giorni a Barcellona, la casa di Redmond ha rilasciato tutti i dettagli e le anticipazioni su modelli e prezzi per il mercato Usa, mentre nelle prossime settimane saranno indicati anche quelli validi per Europa e Italia.

Sono 8 le versioni di Windows Server 2008 in arrivo. Vediamole in dettaglio: Standard (999 dollari), Enterprise (3.999 dollari), Datacenter (2.999 dollari), per Sistemi Itanium (2.999 dollari), Web Server (469 dollari), Standard senza Hyper-V (971 dollari), Enterprise senza Hyper-V (3.971 dollari) e Datacenter senza Hyper-V (2.971 dollari).

Le diverse soluzioni sono disponibili sia per piattaforma a 32 bit che a 64 bit (tranne quella per ‘Itanium’).

Inoltre, come chiaramente indicato, quelle per 64 bit supportano la tecnologia di virtualizzazione Hyper-V, meglio nota come Viridian. Ad integrarla anche la versione pensata per le applicazioni Web, potenziata a 64 bit.

Si tratta di una tecnologia che consente di creare diversi ambienti virtuali su un solo singolo server fisico.
«Microsoft ha lavorato insieme ai propri partner dell’industria per creare un modello di supporto tecnico che incontri le esigenze dei clienti», ha affermato Bob Kelly, vice presidente della divisione Infrastructure Server Marketing di Microsoft. «Nel momento in cui un crescente numero di utenti adotterà e virtualizzerà applicazioni Windows-based su Windows Server 2008 o altri software di virtualizzazione, questo programma garantirà ai clienti un supporto univoco per il deployment delle proprie infrastrutture fisiche e virtuali».

Contestualmente a Windows Server 2008, sarà rilasciato anche IIS 7.0 (Internet Information Services), mentre a fine mese saranno disponibili Visual Studio 2008 ed SQL Server 2008. Infine, Microsoft ha annunciato che a gennaio 2008 arriverà anche il primo service pack per Office 2007, per incrementarne la compatibilità con il nuovo sistema operativo.