Tratto dallo speciale:

CRBM: ERP e CRM integrati, da SugarCRM a Info@hand

di Michele Pepe

scritto il

Customer Relationship e Business Management assieme: in Italia una buona suite supportata è Info@hand.

Con CRBM (Customer Relationship and Business Management) ci riferiamo ai software e servizi gestionali che aggiungono alle funzionalità standard del CRM, caratteristiche tipiche di prodotti ERP: in questo modo è possibile soddisfare le esigenze di aree di mercato non raggiungibili singolarmente dalle due classi di prodotto. Inoltre, sono ideali per quelle aziende che cercano soluzioni integrate che supportino i processi core e contribuiscano alla collaborazione ed eliminazione dei cosiddetti “silos aziendali”.

Mentre i CRM ed ERP sono assai diffusi sul mercato (ampia scelta dovuta anche alle tecnologie SaaS), i software CRBM sono ancora scarsamente presenti in Italia. Una delle poche soluzioni distribuite nel nostro paese con assistenza qualificata è Info@hand, prodotto di punta della canadese Long Reach. Evoluzione CRBM di SugarCRM – da cui peraltro è stato sviluppato – si presta ad un interessante confronto in termini di funzionalità offerte.

Cosa il CRBM va effettivamente a “coprire” in più rispetto al CRM? Scopriamolo attraverso l’analisi di Info@hand.

La sua interfaccia richiama quella di SugarCRM: il look&feel dell’applicazione, infatti, è un’ulteriore prova di quanto questi due applicativi gestionali siano uno l’evoluzione dell’altro. Identiche anche la struttura a moduli e l’elenco degli short cut a sinistra della schermata. Chi ha lavorato e apprezzato il CRM di Sugar beneficerà del medesimo livello di usabilità e navigabilità (caratteristiche di drag&drop e di collapse/enlarge) anche in ambiente Info@hand.

Analizzando le macrofunzionalità, si scopre invece che il CRBM di Long Reach fornisce in aggiunta moduli importanti rispetto a quelli classici dei CRM tradizionali. In particolare, comparando Info@hand con SugarCRM Professional, ci riferiamo ai seguenti moduli, tratto distintivo delle suite CRBM e di Info@hand in particolare:

  1. Ciclo attivo e passivo
  2. Gestione magazzino
  3. eCommerce
  4. Gestione risorse umane

Dunque, Info@hand si rivela ideale per la gestione del ciclo passivo dell’azienda. Consente infatti attività ERP quali la definizione anagrafica dei fornitori e la registrazione di tutti i documenti che legano l’azienda a questi ultimi (richieste di approvvigionamento, ordini di acquisto, fatture, note di credito, pagamenti …). Analogamente, sul fronte del ciclo attivo, è possibile gestire l’anagrafica dei clienti, gli ordini di vendita, l’emissione della fattura e la registrazione dei pagamenti.

Il modulo gestione del magazzino supporta l’azienda sul fronte della logistica, registrando le movimentazioni, controllando le soglie e generando la documentazione (documenti di trasporto) per più magazzini fisici.

L’area eCommerce è una funzionbalità specifica dei CRBM, nativamente integrata. Nel Customer Portal è infatti disponibile un e-store basato su piattaforma VirtueMart (software open source per la realizzazione di siti eCommerce) che permette la vendita online dei prodotti caricati a catalogo.

La sezione HR, infine, completa il quadro delle funzionalità ERP che Info@hand è in grado di offrire. In tale ambito il prodotto presenta tutte le funzionalità di supporto quali:

  • Utilizzazione risorse e reportistica costi (comprende anche il processo delle approvazioni e della cost allocation);
  • Timesheet (regola il tempo speso dalle singole risorse sui progetti);
  • Human resources per la memorizzazione dell’anagrafica dipendenti, caricamento documentazione e tracciamento della employee history.

In definitiva, l’adozione di una suite CRBM consente alle aziende di potersi dotare di uno strumento unico a supporto della collaborazione tra i diversi ambiti dell’attività d’impresa: la visione di clienti, fornitori e dipendenti è aggregata su un’unica base dati accessibile agli utenti, secondo meccanismi di visibilità basati su ruoli predefiniti.

Info@hand è un prodotto che in Italia sta realizzando le sue prime installazioni, sia on premise che on demand, grazie all’opera di partner qualificati in continua espansione. L’azienda ha un proprio sito localizzato per il mercato italiano, prova del fatto che il nostro paese è ritenuto strategico per la futura espansione del prodotto.

I Video di PMI

PMI.it incontra Hevolus