Bonus vacanze, come trovare un albergo che aderisce

di Barbara Weisz

scritto il

Sul portale Italyhotels di Federalberghi, il motore di ricerca per selezionare in Italia le strutture che accettano il bonus vacanze: come funziona.

Non tutte le strutture turistiche che per legge possono accettare il bonus vacanze aderiscono all’iniziativa: di conseguenza, chi vuole utilizzare il contributo deve innanzitutto verificare che la struttura scelta accetti di praticare lo sconto.

E nell’attuale congiuntura economica potrebbe essere una buona idea scegliere la vacanza in base a questo criterio: soggiornare dove si accetta il bonus. Anche per questo Federalberghi ha messo a disposizione uno specifico motore di ricerca.

Lo strumento è integrato nella piattaforma web Italyhotels. Visitando l’indirizzo https://bonusvacanze.italyhotels.it/ è dunque possibile navigare filtrando solo alberghi e strutture ricettive che accettano il bonus.

Selezione strutture con bonus vacanza

Dalla home page, basta inserire date e servizi (numero camere, ospiti…). Come destinazione si possono inserire sia una località (compariranno tutte le strutture disponibili) sia una specifica struttura.

A questo punto, appare una schermata che presenta tutte le opzioni disponibili. E il menù a sinistra consente di filtrare ulteriormente i risultati (selezionando ad esempio determinati servizi).

E’ possibile anche ordinare i risultati in base al prezzo (crescente o decrescente) o al numero di stelle.

Si può  verificare se una struttura accetta il bonus vacanze anche utilizzando il normale portale Italyhotels.

Il motore di ricerca funziona nello stesso modo. La differenza è che nei risultati appaiono tutte le strutture libere nelle località prescelte.

Cliccando però sui singoli alberghi, nella descrizione è sempre evidenziato se viene accettato il bonus vacanze, attraverso questo avviso:

Se si individua una struttura che fa al caso proprio, è bene ricordare che lo sconto corrisponderà all’80% del costo del soggiorno con un tetto massimo di 500 euro per nuclei familiari composti da almeno tre persone, 300 euro per due persone e 150 euro per single. In tutti i casi, serve un ISEE inferiore a 40mila euro.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi