In-Stat: vendita PC non decolla con Vista

di Marianna Di Iorio

scritto il

È questo il risultato a cui è giunto uno studio condotto da In-Stat per analizzare la tendenza del mercato dei PC, in seguito al lancio di Vista

Con il rilascio e la vendita di Windows Vista la domanda di nuovi PC non ha avuto un incremento significativo. Si tratta questa di una conclusione a cui è giunto lo studio “Vista Update – Assessing Vista’s Impact on PC Demand” di In-Stat, azienda che si occupa di effettuare ricerche di mercato, condotto per analizzare la tendenza mondiale nella vendita di PC.

Dunque, il lancio dell’ultimo sistema operativo di casa Microsoft non ha ottenuto, secondo quanto annunciato dal team di In-Stat, il riscontro desiderato.

In particolare, il ciclo continuo di acquisti di computer da parte delle aziende continua ad essere l’unico fattore trainante del mercato. Inoltre, i consumatori preferiscono aspettare e acquistare un nuovo PC con Vista già installato piuttosto che aggiornare la vecchia versione presente sul loro computer.

«Prevediamo che le vendite dei computer, che si sono fermate in attesa dei sistemi con Vista preinstallato al posto di XP, tornino a funzionare attraverso i canali di vendita nel prossimo semestre. Tuttavia quelle vendite rappresentano una compensazione più che la creazione di una reale nuova domanda», così ha affermato Ian Lao, analista di In-Stat.