Gateway, niente più pc professionali

di Claudio Mastroianni

scritto il

La compagnia americana ha venduto a MPC Computer la sua divisione dedicata ai sistemi pc per i professionisti: mossa ampiamente prevista dopo il suo acquisto da parte di Acer

Lo immaginavano tutti, dopo la sua recente acquisizione da parte di Acer: Gateway, produttore e venditore statunitense di personal computer, ha ceduto la sua unità produttiva di pc professionali, indirizzati principalmente al settore educational e alle piccole e medie imprese.

Lo fa per una cifra complessiva di 90 milioni di dollari, a cui l’acquirente MPC Computer dovrà aggiungere anche i debiti raccolti dalla compagnia californiana, di cui ha deciso di farsi carico.

Gateway vende in questo modo uno delle unità più di successo del suo business. MPC, dal suo canto, rafforza la sua posizione nel mercato dei computer professionali e dei server: «Questa acquisizione – ha dichiarato l’azienda in un comunicato stampa – fornirà a MPC i clienti, i prodotti e gli impiegati necessari per competere nell’industria informatica a un livello più ampio».

La vendita da parte di Gateway del suo reparto business era stata immediatamente preventivata da parte di analisti e stampa: la decisione da parte di Acer di sviluppare una strategia multibrand, infatti, vedeva lavorare la ditta statunitense principalmente sul versante consumer. Tutto come previsto, insomma, e la cosa potrebbe confermare la volontà di Acer di potenziarsi sul settore enterprise.