Cashback: le regole per le famiglie

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Angelo chiede

Marito e moglie hanno conto corrente cointestato con carte separate: possono partecipare separatamente alla promozione del Cashback e alla Lotteria degli Scontrini effettuando acquisti personali?

Barbara Weisz risponde

Ogni singolo componente di un nucleo familiare, indipendentemente dal fatto che abbia un conto in comune con altri, può partecipare singolarmente al rimborso del 10% sui propri acquisti offerto dal Cashback di Stato. Così come alla Lotteria degli Scontrini (slegata da conto).

Avere un conto cointestato non rileva ai fini della partecipazione al Cashback. Quel che non si può fare, invece, è partecipare in più persone utilizzando lo stesso strumento di pagamento. Ad esempio, in caso di carta cointestata fra due persone, solo una delle due può utilizzarla carta per accedere ai rimborsi.

=> Cashback: beni e servizi tra gli acquisti ammessi

Se invece si possiedono due carte separate, pur riferite allo stesso conto, il problema non sussiste: potete indicare lo stesso IBAN per ottenere i rimborsi.

Potete anche partecipare entrambi alla Lotteria degli Scontrini. In questo caso, il meccanismo è diverso e non è legato allo strumento di pagamento, ma a un codice lotteria generato in base al proprio codice fiscale, univocamente corrispondente all’acquirente.