Tratto dallo speciale:

Intelligenza Artificiale per il cliente

di Chiara Basciano

scritto il

Applicazioni pratiche per l’Intelligenza Artificiale in azienda.

Si parla sempre più spesso del peso fondamentale dell’Intelligenza Artificiale in ambito aziendale, come se fosse la soluzione a tutti i problemi. Ma capire concretamente come sfruttarne le potenzialità non è semplice. Un ambito particolarmente interessante è quello del customer service, poiché le funzionalità dell’IA permettono di fornire al cliente un servizio tagliato su misura.

=> Gestire i clienti con l'intelligenza artificiale

Nel dettaglio permettono di elaborare dati da decine di fonti di informazioni, così da valutare per ciascun cliente le precedenti interazioni, le sue preferenze, il contesto. Ciò permette di dare risposte in tempi rapidi, o addirittura di mantenere un atteggiamento proattivo. La soddisfazione del cliente sarà in questo modo garantita.

Naturalmente ancora c’è molta strada da fare e a seconda di ogni singolo caso ci saranno funzionalità e necessità differenti, ma il percorso che l’IA permette di prendere favorisce l’interazione con i consumatori e li tutela nello stesso momento.

=> Intelligenza Artificiale: 5 professioni del futuro

Secondo i dati forniti dall’Osservatorio Artificial Intelligence della School of Management del Politecnico di Milano il 56% delle aziende italiane ha già avviato progetti riguardanti l’Intelligenza Artificiale e ben il 25% di questi è relativa al rapporto con i clienti, riguardando in particolare il mondo dei virtual assistant/chatbot.

Le chatbot combinano tre elementi capaci di rendere il servizio evoluto: l’interfaccia utente, attraverso messaggistica, chat e sito web, l’Intelligenza Artificiale, che consente alla chatbot di comprendere e risolvere i problemi del cliente, e l’integrazione con altri sistemi aziendali e con i dati provenienti da molteplici fonti.