Tratto dallo speciale:

Maker Faire Rome 2018 scalda i motori

di Redazione PMI.it

scritto il

Conto alla rovescia per la Maker Faire Rome 2018, sesta edizione dell'evento dedicato all'innovazione: previsti 700 progetti da 61 nazioni, su un’area di 100mila metri quadrati.

Conto alla rovescia per l’edizione 2018 del Maker Faire Rome che si terrà dal 12 al 14 ottobre presso la Fiera di Roma, dove l’evento giunto alla sesta edizione, ormai affermato come trampolino dell’innovazione a livello nazionale, vede impegnati 7 padiglioni per 100 mila metri quadrati di esposizione.

L’iniziativa aperta a tutti, dal grande pubblico alle scuole e le università, alle imprese, comprese le più piccole, è stata presentata ufficialmente presso la Camera di Commercio di Roma, alla presenza del sindaco della capitale, Virginia Raggi, e di Massimo Banzi, co-founder di Arduino che curerà la sesta edizione della manifestazione dedicata alla tecnologia, coadiuvato da Riccardo Luna, il quale si dedicherà in particolare al tema dell’economia circolare.

Ad affiancarli ci saranno Alessandro Ranellucci (coordinatore esecutivo di tutti i contenuti), Bruno Siciliano (area robots), Paolo Mirabelli (area droni), Sara Roversi e Carlo Hausmann (area food e agritech), Mauro Spagnolo e Susanna Albertini (area greentech e bioeconomia).

I temi trattati vanno dall’economia circolare, alle innovazioni robotiche, all’intelligenza artificiale, distribuiti su sette padiglioni a tema fra cui Makers for space, Food e agritech, Kids & education e oltre mille i progetti provenienti da 61 nazioni.

Educational Day

La sesta edizione della Maker Faire Rome verrà aperta dall’Educational Day, una mattinata di formazione gratuita dedicata alla visita delle scolaresche che precederà l’apertura al pubblico, previsto per il pomeriggio.

Padiglioni a tema

All’economia circolare è stato dedicato un intero padiglione nel quale verranno mostrati i migliori progetti sviluppati dalle aziende più creative e innovative.

Non mancherà lo spazio per mettere in mostra progetti IoT, intelligenza artificiale, manifattura digitale, cibo del futuro, sensoristica, mobilità smart, riciclo e riuso, realtà virtuale e aumentata, salute e benessere, scienza e biotecnologie e droni.

Un’intera area sarà dedicata allo spazio con la celebrazione del Programma Apollo, con un’anteprima assoluta del cinquantennale del primo sbarco sulla Luna che si celebrerà nel 2019.

Con la sesta edizione della manifestazione, si amplia l’area dedicata alla robotica, dopo il grande successo dello scorso anno, e si arricchisce di set up dimostrativi provenienti da tutta Europa. Ampio spazio verrà dedicato inoltre all’evoluzione da industria e impresa 4.0 con focus sulla necessità di far evolvere in parallelo anche le competenze a tutti i livelli dell’impresa, dal management all’operatore di produzione.