Prove tecniche di Windows Phone 7 Series per LG

di Emanuele Menietti

scritto il

Nel corso di un recente intervento, un responsabile Microsoft ha fornito un'anteprima del primo terminale animato dal nuovo Windows Phone 7 Series. Il dispositivo è targato LG e potrebbe giungere sul mercato in settembre

A distanza di alcune settimane dall’anteprima fornita da Microsoft sul proprio Windows Phone 7 Series, continuano a circolare online numerose indiscrezioni sul nuovo sistema operativo per smartphone. Nel corso della registrazione di uno show per il sito di informazione online Engadget, un responsabile di Redmond ha mostrato un prototipo di un terminale LG destinato a essere animato dal nuovo OS. Lo smartphone non sarà probabilmente pronto prima della fine dell’estate, ma conferma la particolare attenzione dei principali produttori di cellulari per la nuova soluzione messa in campo da Microsoft.

Sul dispositivo mostrato alle telecamere di Engadget permangono ancora numerosi interrogativi a causa delle poche informazioni diffuse dal responsabile di Redmond Aaron Woodman. Stando alle immagini diffuse online, il nuovo LG sarà dotato di un ampio display sensibile al tocco con una risoluzione pari a 800 x 480 pixel, una scelta inevitabile per mostrare al meglio la nuova interfaccia grafica elaborata per Windows Phone 7 Series e molto diversa dalle soluzioni attualmente in commercio. Lo schermo del terminale nasconderà una tastiera QWERTY a scomparsa utile per inserire i testi e interagire rapidamente con il dispositivo.

Nella parte posteriore del nuovo LG dovrebbe trovar spazio una fotocamera da 5 megapixel in grado di restituire immagini dai colori realistici e con una buona definizione. Alla base dello schermo dovrebbero essere collocati i tre tasti “Ricerca”, “Home” e “Back” imposti da Microsoft nelle linee guida per i produttori interessati a realizzare i nuovi terminali compatibili con Windows Phone 7 Series.

Nel corso del proprio intervento, Woodman ha fornito qualche dettaglio aggiuntivo sulle nuove soluzioni software adottate da Microsoft per gli smartphone. Le applicazioni per estendere le potenzialità dei dispositivi, per esempio, saranno offerte in un menu a scorrimento verticale, a differenza di iPhone OS e Android che solitamente offrono gli applicativi disponibili attraverso una griglia di icone. I rimandi verso le applicazioni potranno essere inseriti anche nella schermata iniziale dei terminali, rendendo così più semplice e immediato l’accesso alle soluzioni software maggiormente utilizzate.

Woodman ha inoltre ricordato che il tasto “Back”, reso sostanzialmente obbligatorio per i produttori, potrà essere sfruttato per realizzare opzioni più elaborate rispetto al semplice passaggio verso i menu superiori. Il tasto consentirà di tornare alle applicazioni già avviate e temporaneamente abbandonante per rispondere, per esempio, a un messaggio ricevuto. Tale soluzione dovrebbe consentire l’utilizzo di più applicazioni contemporaneamente, una funzionalità non supportata dagli iPhone.

Nonostante le sollecitazioni ricevute nel corso dell’incontro con Engadget, Woodman ha preferito non fornire ulteriori dettagli sul nuovo terminale in fase di sviluppo da parte di LG. Il responsabile di Microsoft non ha inoltre fornito alcun dettaglio sull’attuale impegno degli altri produttori nella realizzazione dei nuovi dispositivi in grado di supportare l’atteso Windows Phone 7 Series.

Stando alle ultime indiscrezioni circolate online, il modello allo studio da parte di LG potrebbe essere uno dei primi a compiere il proprio debutto sul mercato entro la fine dell’estate. Il dispositivo potrebbe essere commercializzato a partire dal mese di settembre, anticipando di qualche settimana il calendario preliminare previsto da Microsoft per l’arrivo dei nuovi terminali animati dal proprio sistema operativo. L’obiettivo principale rimane comunque la feconda stagione dello shopping natalizio, periodo dell’anno che dovrebbe consentire ai primi Windows Phone di affermarsi sul mercato, compatibilmente all’agguerrita concorrenza di Apple, RIM e dei sistemi animati da Google tramite Android.