A Barcellona per il Mobile World Congress

di Carlo Lavalle

scritto il

A Barcellona, fino al 1° marzo, tante le novità nella fiera della tecnologia mobile tra tablet, smartphone e tablet.

Ha preso il via il 27 febbraio a Barcellona, l’edizione 2012 del GSMA Mobile World Congress che si svolgerà fino al 1° marzo. Tutti i più importanti produttori di apparecchiature mobili (tranne Apple) partecipano alla manifestazione.

La mostra intende mettere in evidenza la straordinaria capacità di continua trasformazione della tecnologia mobile che sempre più connota e condiziona l’esistenza delle persone in vari campi e attività, dalla lettura dei libri alla guida delle automobili, dalla vita in casa al pagamento bancario e alla cura ospedaliera.

Oltre alla presentazione delle novità tecnologiche i manager delle aziende potranno far conoscere al pubblico e scambiare le proprie opinioni sulle prospettive del settore in spazi riservati alle conferenze. Inoltre, migliaia di sviluppatori potranno avere a disposizione riunirsi per il terzo anno consecutivo nell’area App Planet dove sarà possibile esplorare l’evoluzione del mercato delle mobile apps. In occasione della fiera di Barcellona molte aziende si preparano per proporre nuovi prodotti.

Nokia arriva con i modelli smartphone Lumia 610 e 900 equipaggiati di piattaforma Microsoft Windows Phone e con Nokia Reading e-reader per news, giornali, libri e audiolibri.

Sulla scia di Samsung, LG presenta Optimus Vu, una via di mezzo tra smartphone e tablet o phablet, con schermo in 4:3 e sistema operativo Android che può vantare al suo attivo, come ha svelato il direttore Product Management Hugo Barra, 850.000 nuove attivazioni al giorno.

Tra le novità in casa Samsung, il tablet Samsung Galaxy Note 10.1 con processore dual core e Beam, lo smartphone touch con video proiettore incorporato nel guscio.

Nuova serie di smartphone per Sony nella gamma Xperia che integra il meglio della tecnologia del gruppo giapponese con la possibilità di condividere i contenuti allo stesso modo che in pc, tv o tablet.

Punta sulla potenza del processore la società tawainese HTC con il modello One X offre all’utente un supersmartphone dotato di NVIDIA Tegra 3 quad-core da 1.5GHz.

I Video di PMI