Google Glass, occhiali per la realtà aumentata

di Floriana Giambarresi

scritto il

Google ha presentato Project Glass, degli occhiali per la realtà aumentata che, indossati, forniscono servizi utili per gestire appuntamenti e altro.

Google Project Glass è un progetto davvero particolare che Google ha presentato in queste ore attraverso delle immagini e, soprattutto, un esplicativo video che ne dimostra alcune delle potenziali possibilità. Trattasi di un paio di occhiali per la realtà aumentata che potrebbe riscontrare l’interesse dei manager e di quei professionisti che desiderano gestire il proprio lavoro in qualunque luogo si trovino, senza dover utilizzare le mani.

Gli occhiali per la realtà aumentata di Google potrebbero fondamentalmente migliorare la produttività: in base a quanto è possibile notare attraverso il filmato condiviso dal gruppo di Mountain View, sono infatti molte le operazioni possibili mediante interazione vocale. Gli occhiali sono realizzati in modo elegante e constano in una piccola lente posizionata sopra l’occhio destro e una videocamera integrata.

Un professionista che indossa questi Google Glass potrebbe disporre di una serie di servizi online utili a organizzare al meglio la propria giornata. Ad esempio, potrebbe restare aggiornato circa le ultime notizie visualizzandole direttamente sul display degli occhialini stessi, oppure potrebbe condividere determinate informazioni ai colleghi di lavoro mediante i social network, rispondere a importanti email semplicemente dettandole con la propria voce, oppure effettuare un check-in in qualsiasi luogo.

E ancora, tra le possibili applicazioni, vi è la possibilità di comunicare con un’altra persona o collega tramite chiamata o videochiamata, controllare le condizioni metereologiche qualora fosse necessario recarsi in qualche luogo per incontrare un collega o dirigente, ottenere poi le indicazioni stradali mediante Google Maps per raggiungere un posto, fissare un appuntamento mediante la voce oppure replicare ad una richiesta altrui, e infine rispondere a un SMS sempre mediante dettatura vocale.

Un progetto insomma dalle grandi potenzialità che, a oggi, è relegato ai laboratori di Google ma che potrebbe giungere attraverso i primi prototipi nel corso dei prossimi mesi. Secondo quanto si vocifera, il prezzo di vendita potrebbe oscillare tra i 250 e i 500 dollari.

I Video di PMI