Virus tramite USB, da Microsoft un Fix-it

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Microsoft automatizza con un Fix-it le modifiche al registro recentemente proposte come workaround alla vulnerabilità scoperta nei collegamenti di Windows. Ora per proteggersi basta un click

Microsoft rilascia un Fix-it per impedire, in attesa di una patch definitiva, che file malevoli contenuti all’interno di pen drive infette possano essere eseguiti in automatico sfruttando la falla nella gestione dei collegamenti di Windows emersa nei giorni scorsi.

Si tratta in sostanza di un workaround pensato per inibire la visualizzazione delle icone relative ai collegamenti, scongiurando così il problema alla radice. Le aziende che temono per la sicurezza dei propri sistemi possono quindi ora mettersi al riparo senza senza dover necessariamente intervenire sul delicato registro di configurazione di Windows: è sufficiente un click sull’apposito pulsante.

Il pulsante posto nell’apposita pagina di supporto e sotto l’indicazione “Enable workaround” è infatti collegato ad uno script in grado di agire direttamente all’interno del registro di Windows, compiendo in automatico tutte le modifiche già illustrate da Microsoft come soluzione temporanea al problema, ma che richiedevano un intervento manuale.

Una volta applicato il correttivo, tutti i collegamenti presenti nella Task Bar e all’interno del menu Start mostreranno però un’icona generica bianca, senza alcuna rappresentazione grafica. Si tratta di un “male necessario” che, pur non influendo sul loro corretto funzionamento, potrebbe rendere più difficoltoso distinguere i vari collegamenti alle applicazioni.

Il Fix-it funziona con tutte le versioni di Windows, a partire da XP Service Pack 3 fino a Windows 7. Per Windows XP senza Service Pack 3 e Windows 2000, oramai non più supportati da Microsoft, non è prevista alcuna patch correttiva e nessuna garanzia di funzionamento nel caso in cui il workaround fosse applicato manualmente.