Tratto dallo speciale:

Storage cloud: Trend Micro compra Humyo e guarda alle Pmi

di Giacomo Dotta

scritto il

Trend Micro ha chiuso un'acquisizione con la quale conta di portare avanti nuovi servizi anche per Pmi. L'attenzione è rivolta tutta alla sicurezza dello storage sotto infrastruttura cloud

Trend Micro, il noto provider di sicurezza per contenuti Internet, ha annunciato un accordo per l’acquisizione di Humyo, società specializzata nello storage e nella sincronizzazione online dei dati. Ignoti i dettagli finanziari dell’operazione, ma chiaro è invece l’intento: offrire nuovi servizi anche per le Pmi, che sempre più guardano con interesse al mondo Cloud.

I vantaggi immediati di questa acquisizione sono spiegati nello stesso comunicato diramato dall’azienda: «i clienti Humyo possono effettuare la sincronizzazione online automatica dei file da tutti i computer e dispositivi connessi a Internet verso uno storage center protetto. Humyo migliora l’organizzazione dei dati ed elimina gli spostamenti manuali dei file da un PC all’altro, un’attività non solo onerosa in termini di tempo ma potenzialmente soggetta alla perdita di informazioni. Attraverso l’uso di un browser Web, consumatori e piccole imprese possono dunque proteggere, recuperare e condividere file importanti sempre e ovunque. I clienti possono anche decidere di installare un apposito client che sincronizza i file su tutti i loro computer e permette l’accesso a Humyo tramite un hard disk aggiuntivo sui loro PC – anche quando i computer sono offline».

L’idea di fondo è quella per cui la rete stia spostando sempre di più il proprio baricentro verso il mobile. Se consumatori e piccole aziende procedono su questa via, l’ineluttabile destino del mercato è quello di trovare le giuste soluzioni per favorire l’interscambio delle informazioni tra più device e più postazioni, consentendo in particolare uno storage unico dei documenti al fine di un affidabile ed immediato reperimento di quanto cercato.

«L’acquisizione di Humyo consentirà a Trend Micro di ampliare la propria offerta di sicurezza per consumatori e piccole aziende fornendo loro servizi sicuri per il backup, il recovery e l’accesso costante ai dati. Le stime elaborate dalla società di analisi IDC parlano di un tasso di crescita annuo superiore al 25% per il mercato dello storage per backup via Internet fra il 2009 e il 2011. Grazie all’integrazione con un indiscusso leader nella sicurezza come Trend Micro, gli attuali utenti dei prodotti e dei servizi humyo avranno accesso a ulteriori opzioni per la sicurezza dei contenuti Internet e lo sviluppo di nuove funzionalità». Ad oggi Humyo gestisce 700 mila clienti con oltre 350 milioni di file già in gestione sui server dedicati. L’utenza confluirà ora sotto il brand Trend Micro con l’obiettivo di estendere questa base in un servizio che l’azienda acquirente considera perfettamente complementare con i propri obiettivi: «La proposta humyo per lo storage online basata su tecnologia cloud si adatta perfettamente alla nostra strategia mirata a fornire sicurezza da e verso il cloud stesso».

Humyo, da parte sua, premia la scelta Trend Micro con una stoccata a due grandi gruppi che da tempo sbandierano i propri sforzi nel settore: «Google e Microsoft sono in ritardo in questo ambito e grazie alla collaborazione con Trend Micro, nota per la sua capacità di innovazione e per la presenza mondiale sul mercato, potremo spingerci ancora più in là fino a diventare il punto di riferimento nello storage online».

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso