Wind sceglie Huawei per migliorare la banda larga

di Filippo Vendrame

scritto il

Wind punta a migliorare l’esperienza d’uso della sua clientela grazie ad un accordo con Huawei. L’operatore arancione, infatti, sceglie le soluzioni di rete Optical Super Backbone e l’IP Transmission Network Evolution di Huawei e continua così a investire in apparati innovativi per soddisfare la crescente domanda di servizi dati veloci ed efficienti. Wind sta infatti trasformando la propria rete con le nuove tecnologie IP all’avanguardia di Huawei per supportare la continua crescita del traffico ultra-broadband su infrastrutture fisse e mobili e migliorare l’esperienza dei clienti.

=> Huawei annuncia P9 e P9 Plus

Wind è il primo operatore in Italia ad adottare una soluzione Super Backbone di ultima generazione con la tecnologia ottica Huawei OSN9800, capace di raggiungere una velocità 4 volte superiore rispetto alle piattaforme tradizionali, per costruire una rete sempre più affidabile e intelligente in grado di supportare la crescita del 4G sia per i consumatori che per le aziende. Huawei si è fortemente impegnata nella ricerca di nuove soluzioni per l’infrastruttura ICT e investe costantemente in ricerca. Nel 2015, l’azienda ha investito circa il 15% del suo fatturato annuale in attività di Ricerca e Sviluppo; gli investimenti totali di Huawei negli ultimi 10 anni in questo campo hanno superato i 37 miliardi di dollari. Wind ha affidato a Huawei i progetti IP Mobile Backhauling nel 2014, già implementato in 19 grandi città, e Super Backbone nel 2015, la cui implementazione è iniziata nel 2016.

Soddisfatto dell’accordo Stefano Takacs, Network Director di Wind che ha affermato:

Per garantire una rete sempre più affidabile e modulabile, Wind sta investendo per rinnovare la propria tecnologia ottica backbone e Huawei ci sta supportando efficacemente durante questa trasformazione.