Pensione anticipata contributiva: come si ottiene?

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Antonio chiede:

Avendo al momento 35 anni e 9 mesi di contributi INPS, di cui 9 anni antecedenti al 1996, ho la possibilità di passare dal sistema misto a quello contributivo ed ottenere la pensione anticipata contributiva?

Non è prevista questa possibilità: per la pensione anticipata ci vogliono 42 anni e dieci mesi per gli uomini, ci sono anche ipotesi di flessibilità in uscita percorribili come la Quota 102, che però richiede 38 anni di contributi. Non c’è invece una forma di pensione anticipata che consente, con un ricalcolo contributivo, di ritirarsi con 35 anni e 9 mesi di contributi.

O meglio, non c’è per i lavoratori uomini: nel caso delle lavoratrici donne, si può utilizzare l’Opzione Donna, che consente la pensione anticipata con ricalcolo contributivo in presenza di 35 anni di contributi versati al 31 dicembre 2021. Richiede anche uno specifico requisito minimo di età, 58 e 59 anni, rispettivamente per lavoratrici dipendenti o autonome. Ma lo ripeto, riguarda esclusivamente le donne. Non per le pensioni degli uomini.

Nel suo caso, invece, al momento non ci sono ipotesi percorribili. Le segnalo solo che c’è in vista c’è una riforma pensioni che forse introdurrà nuove formule di flessibilità in uscita. E non si può escludere che contenga ipotesi di ricalcolo contributivo: ci sono in questo senso ipotesi dibattute, ma sempre con requisiti contributivi più alti rispetto a quello da lei indicato.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz