Email dannose su Facebook, a rischio 350.000 utenti nel mondo

di Floriana Giambarresi

scritto il

Da martedì è in corso un nuovo attacco da parte degli hacker mirato al popolarissimo social network Facebook. A rischio, secondo McAfee, ben 350.000 utenti, tra i quali sicuramente i meno avvezzi al mondo dell’informatica, che potrebbero cadere nel tranello teso.

Destinato maggiormente a Europa, Stati Uniti e Asia, l’attacco avviene tramite una semplicissima email, nella quale vi è scritto che per motivi di sicurezza, la propria password è stata cambiata ed è possibile trovare le nuove credenziali per l’accesso al social network aprendo il documento in allegato.

Come è possibile aspettarsi, aprendo l’allegato vengono messi a serio rischio i dati sensibili e le informazioni personali dell’utente, attraverso l’installazione nel sistema operativo di alcuni software che vanno a rubare le password.

I danni provocati dall’apertura del file in questione non si fermano qui. Secondo quanto ha reso noto McAfee, infatti, oltre al furto dei dati vengono installati nel computer alcuni malware.

Il consiglio è di cancellare qualsiasi email che contenga istruzioni per cambiare la password, in quanto dal social network un’azione simile non verrà mai chiesta. Chiaramente, senza dimenticarsi di avvertire gli amici meno esperti.