iPhone OS 3.0 risolve 46 vulnerabilità

di Gianluca Rini

scritto il

L’aggiornamento software per l’iPhone rilasciato nella giornata di ieri da Apple, oltre ad aggiungere numerose utili funzionalità per avvicinare le vecchie versioni del dispositivo mobile alla nuova versione in arrivo sui mercati internazionali, introduce anche importanti patch per la sicurezza del prodotto.

L’update infatti corregge diverse vulnerabilità dei software, ben 46 diverse falle di sicurezza che mettevano a rischio l’intero dispositivo, a causa di minacce esterne che potevano introdursi al suo interno sfruttando dei bug presenti all’interno delle varie applicazioni di sistema.

In particolare, come viene spiegato nel bollettino che accompagna il rilascio del nuovo software, parecchie vulnerabilità corrette permettevano a del codice malevolo di eseguirsi nel momento in cui semplicemente un utente visitava un sito Internet pericoloso o visualizzava un’immagine appositamente manipolata.

L’aggiornamento risolve alcuni problemi particolarmente gravi in CoreGraphics, ImageIO, Mail, nel browser Safari e in WebKit. Inoltre, sono stati sistemati dei bug presenti in IPSec, libxml, il codec video MPEG-4, Profiles e Telephony.

L’update può essere scaricato da tutti gli utenti che abbiano un iPhone direttamente attraverso il software iTunes.