Cloud: autenticazioni sicure con le soluzioni Microsoft

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Le aziende che hanno implementato servizi critici basati sulla piattaforma cloud Windows Azure di Microsoft e desiderano garantire accessi utente ancora più sicuri, possono integrare la nota soluzione di autenticazione multi-fattore RSA SecurID con Microsoft Windows Active Directory Federation Services 2.0 (AD FS 2.0).

L’integrazione può aiutare le imprese nel controllo e nella gestione delle autenticazioni RSA, che vengono così estesi virtualmente a qualunque risorsa aziendale connessa al cloud; diventa così possibile supportare la collaborazione basata sul cloud, ad esempio tramite i servizi di Microsoft Office 365 e proteggere al contempo le informazioni sensibili, grazie ad una autenticazione sicura degli utenti.

Il servizio token di sicurezza (STS) permette infatti la federazione delle identità  tra diversi sistemi IT e organizzazioni, fornendo un sistema di autenticazione centralizzata per i diversi servizi e applicazioni web, che possono così essere localizzati virtualmente ovunque, anche all’interno delle reti delle aziende partner o nel cloud; un passo avanti importante, che offre un ulteriore stimolo ad una migrazione sicura verso la grande “nuvola”.

Secondo il parere di Samuel Devasahayam, Principal Program Manager Lead Active Directory in Microsoft, «AD FS 2.0 permette ai clienti di poter utilizzare le loro identità  in più organizzazioni, così come di connettersi on-premise a servizi cloud».
Per ulteriori informazioni: EMC Solution Gallery e Microsoft TechNet.