TIM Valore: tariffa prepagata per l’utenza affari

di Marco Mattioli

scritto il

TIM ha recentemente proposto una nuova linea di offerte denominata TIM Valore, pensata in modo particolare per chi possiede una partita IVA. Sua prerogativa è di erogare un servizio ricaricabile, avvicinandolo pertanto concettualmente a quelli solitamente delineati per il mercato consumer.

Il gestore sottolinea il fatto che si può usufruire sia dei vantaggi della linea prepagata che di quella in abbonamento. Da un lato non è infatti necessario pagare la tassa governativa e si possono monitorare i costi, ricaricando la carta senza vincoli particolari. Dall’altro si ha una rendicontazione bimestrale delle ricariche e si ha accesso alle opzioni Multibusiness.

TIM Valore 12 consente di parlare a 12 centesimi al minuto senza scatto alla risposta con i numeri fissi e mobili nazionali e con tariffazione a scatti anticipati di 60 secondi. Gli SMS sul territorio italiano hanno un costo di 12,5 centesimi l’uno. La tariffa è rinnovabile mensilmente con una ricarica minima di 24 euro.

TIM Valore Flex richiede una ricarica mensile di 35 euro e include 400 minuti di telefonate nazionali verso tutti, senza scatto alla risposta. Il traffico oltre la soglia fissata viene conteggiato a 15 centesimi al minuto. TIM Valore Flex 1000 al costo di 60 euro al mese comprende 1.000 minuti di chiamate nazionali verso tutti.

Alle tre tariffe sono inoltre associabili alcune opzioni. TIM Valore TraNoi con 5 euro al mese per linea fa chiamare gratuitamente i numeri riferiti a una medesima partita IVA. TIM Valore SMS consente di inviare 200 SMS verso le numerazioni nazionali con 4 euro al mese. Smart Mail con 10 euro al mese abilita la gestione di posta elettronica e la navigazione web. Infine, Easy Mail è rivolta a chi ha un BlackBerry per gestire email in modalità  push e navigare in WAP a 10 euro al mese.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi