Tratto dallo speciale:

Lotteria Scontrini al debutto, il vademecum per partecipare

di Redazione PMI.it

scritto il

Lotteria Scontrini: chi e come partecipare, acquisti ammessi, come generare codici e verificare biglietti, quando seguire le estrazioni di premi in denaro.

Dal primo febbraio, per partecipare alla Lotteria Nazionale degli Scontrini basta generare il proprio codice personale e mostrarlo al negoziante al momento dell’acquisto. Ci sono però regole da seguire per evitare brutte sorprese, verificare tutti i propri biglietti e seguire in tempo le estrazioni. Vediamo una breve guida sulla lotteria, normata dall’articolo 1, comma 540, della legge 232/2016, come modificato dalla Legge di Bilancio 2021.

Lotteria degli Scontrini in 10 passi

  1. La lotteria consente di partecipare a una serie di estrazioni a premi in denaro, a chi effettua acquisti con pagamenti digitali. Quindi sono ammessi solo gli acquisti cashless, quelli in contanti non danno diritto alla partecipazione.
  2. Ci sono categorie di acquisti esclusi dalla riffa di Stato (ad esempio i biglietti per i musei ed in questa prima fase le spese in farmacia, dall’ottico e dal veterinario), soglie di spesa (il minimo è 1 euro), canali esclusi (l’e-commerce).
  3. Ci sono limiti anche alla platea dei soggetti ammessi: possono partecipare solo le persone maggiorenni ed in nessun caso sono ammessi gli acquisti effettuati nell’esercizio dell’attività di impresa, arte o professione.

    => Lotteria scontrini, come ottenere il codice e partecipare

  4. Per partecipare bisogna generare un proprio codice lotteria. Basta visitare il portale della lotteria (lotteriadegliscontrini.gov.it) e cliccare su “Partecipa ora”, seguendo le istruzioni (bastano il codice fiscale e un codice di sicurezza). Il codice può essere stampato o salvato su smartphone per essere poi mostrato al negoziante al momento dell’acquisto.
  5. E’ possibile generare più codici. Ad esempio, se il primo viene perso. Se poi si ritrova si possono utilizzare entrambi.
  6. Il negoziante registra il codice, attraverso un lettore ottico o digitandolo, ed emette lo scontrino, che dovrà recare indicazione del codice lotteria. Ci sono negozi con registratori di cassa non ancora predisposti per la lotteria. Dal primo marzo l’utente può segnalarlo utilizzando la sezione dedicata del sito (ma non ci sono sanzioni).
  7. Il sistema genera un biglietto per ogni euro speso per ogni singolo acquisto. I biglietti sono consultabili nell’area riservata del portale Lotteria, al quale accedere tramite credenziali (SPID, CIE, CNS). Le vincite vengono comunicate per email, all’indirizzo fornito dall’utente sul portale.
  8. Le estrazioni avvengono settimanalmente, mensilmente e annualmente. Si parte con quelle mensili, la prima giovedì 11 marzo. In febbraio non ci saranno le estrazioni settimanali.
  9. Ci sono ogni settimana quindici premi da 25mila euro, ogni mese dieci premi da 100mila euro, ogni anno un premio da 5 milioni di euro. Per febbraio sono previsti solo i premi mensili. Sono previsti premi anche per i negozianti: ogni settimana quindici da 5mila euro, ogni mese dieci da 20mila euro e un premio annuale da 1 milione di euro.
  10. Il sistema garantisce totale privacy, i dati sugli acquisti vengono utilizzati solo per la partecipazione alla lotteria.

Sul portale Lotteria sono presenti materiali informativi (tutorial, leggi e documenti di prassi, istruzioni, aggiornamenti) e FAQ con le risposte divise per argomento.

Infine, può essere utile ricordare che la lotteria degli scontrini è completamente separata dal cashback, altra iniziativa che incentiva gli acquisti con pagamenti digitali prevedendo il rimborso del 10%, fino a un tetto di 150 euro ogni sei mesi.

I Video di PMI